Provincia

In mostra a Martina le eccellenze degli allevamenti pugliesi


MARTINA – La zootecnica sbarca a Martina. L’evento si terrà, in contrada Ortolini, dal 20 al 22 aprile – negli stand con assaggio e vendita di prodotti tipici della Murgia di Italialleva. Sotto i riflettori ci sarà anche la scenografia del ring di cartapesta degli artigiani del Carnevale di Massafra. Venerdì lo start è alle 10 con l’apertura della manifestazione al pubblico, alle 11 sfilata e presentazione delle razze bovine e incontro con le scuole.

Dalle 17 si terrà una dimostrazione su tosatura capi bovini al corso di toilettatura, alle 19 un convegno tecnico presso il Foro Boario: “Dal miglioramento genetico a quello zootecnico fino alla valorizzazione dei prodotti tipici” con Paolo Scrocchi, direttore generale Associazione Italiana Allevatori, Michele Conversano, direttore dipartimento di Prevenzione Asl Taranto, Michele Bruno, presidente Slow Food Puglia. Dalle 20.30 la degustazione di carne Limousine della Masseria Masella, con ricette e preparazione a cura dell’Isiss di Crispiano. Sabato, dalle 9 alle 12, valutazione delle categorie “giovane bestiame” delle razze Bruna e Frisona, poi alle 12 finali delle categorie “giovane bestiame”, alle 14 incontro tecnico per gli esperti di Frisona del Centro Sud, alle 15.30 esibizione dei cavalli murgesi, alle 16.30 valutazione delle categorie “vacche” delle razze Bruna e Frisona, alle 21 finale categorie “vacche” delle razze Bruna e Frisona e proclamazione delle campionesse della Mostra. Domenica dalle 9 gara di giudizio morfologico – Club Bjc (Bruna) e Agafi (Frisona) e gara di conduzione degli iscritti ai Club giovanili BJC e Agafi, gara tecnico culturale a quiz. Alle 13 vetrina delle campionesse e cerimonia di chiusura della manifestazione. Ogni giorno per i visitatori assaggio e vendita di prodotti tipici della Murgia di Italialleva. “In un peridodo di crisi il sistema zootecnico pugliese cresce e riesce a diventare leader di tutto il sistema meridionale a conferma di quanto si possa investendo sul tema dell’innovazione. Noi ci crediamo e c’è forte sinergia con le Associazioni Allevatori”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale alle Risorse Agroalimentari di Puglia Dario Stefàno al termine della presentazione del Dossier Zootecnia Puglia 2012 realizzato dal food expert Antonella Millarte per l’Ara (Associazione Regionale Allevatori) di Puglia. La Murgia tarantina e barese è storicamente la culla della zootecnia pugliese per la presenza di ampie zone di bosco utilizzate come pascolo. Oggi le moderne produzioni sono incentrate sull’utilizzo dei mangimi, altamente selezionati e spesso prodotti da cooperative di agricoltori pugliesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche