Provincia

Trombe d’aria devastanti. Il conto è davvero salato

La Guardia Forestale ha prestato soccorsi a Torre Ovo Monacizzo, Marina di Ginosa, Castellaneta e Mottola


Per l’emergenza maltempo adesso si fa il contodei danni, che è davvero salato. Al lavoro sono gli organi preposti.

La Forestale che è anche forza di Protezione Civile, ieri ha fatto sentire alle popolazioni colpite dalle calamità la sua vicinanza prestando immediatamente i soccorsi. Numerose le località colpite dal maltempo.

Poco prima delle 7 una tromba d’aria, si è abbattuto su Torre Ovo proseguendo verso l’interno, dove ha interessato i territori comunali di Maruggio e di Torricella, e principalmente la frazione di Monacizzo, in cui si sono verificati danni notevoli ai danni di abitazioni, alcune delle quali sono state addirittura scoperchiate.  I Forestali intervenuti sul posto hanno accertato che alcune  case erano rimaste danneggiate dalla caduta di alberi.

Un’altra tromba d’aria ha colpito i territori di Ginosa e di Castellaneta. Una pattuglia della Forestale ha avuto modo di verificare i danni provocati lungo la costa dalla mareggiata e più gravi, nell’entroterra con  alberi sradicati, muri lesionati, abitazioni danneggiate. In località Picaro Grande i proprietari di un’azienda agricola non potevano entrare in casa a causa degli alberi caduti che avevano ostruito l’accesso.

La viabilità è risultata seriamente compromessa a causa della presenza sulla statale 106 di numerosi teloni, impiegati nella viticoltura, che il forte vento ha fatto cadere sulla sede stradale.

Danni anche a Mottola, per la precisione in località Boara. I Forestali hanno prestato assistenza ai proprietari di una casa che erano nell’impossibilità di uscire dall’abitazione a causa di un grosso albero che era caduto e che ostruiva gli ingressi.

“E’ in situazioni di emergenza come queste,- ha tenuto a specificare il Corpo forestale dello Stato-  in cui l’incolumità delle persone è messa a rischio da eventi imprevedibili che possono essere affrontati con le forze che si riescono ad organizzare in pochissimo tempo, che lo spirito di abnegazione e di sacrificio degli agenti che  prestano opera di soccorso permette di risolvere nel migliore dei modi possibili situazioni che potrebbero altrimenti rivelarsi ben più critiche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche