Provincia

“La Statale 7 ter è come la Salerno-Reggio Calabria”

Il coordinatore provinciale del Nuovo Centro Destra, Dario Iaia: “Ancora una volta Taranto viene mortificata dalla giunta Vendola”


“Ancora una volta la provincia di Taranto viene mortificata dalla Regione a guida Vendola e lo stallo in cui versa la strada statale 7 ter Bradanico – Salentina ne è l’esempio più lampante”.

Così Dario Iaia, coordinatore provinciale di Taranto del Nuovo centro destra.

“Si tratta di una situazione che può tranquillamente essere paragonata alla Salerno – Reggio Calabria dal punto di vista dei ritardi, delle inadempienze e negligenze varie . aggiunge Iaia- i lavori sono fermi da anni , pur essendo stati iniziati e portati avanti fino ad un certo punto, con la realizzazione di una parte delle opere ( tratti di strade, cavalcavia) .  Questa importante arteria oggi potrebbero ripartire ed essere portata a compimento  sempre che ci sia la volontà e l’interesse della regione Puglia a far questo . Purtroppo, abbiamo appreso dal nostro coordinatore regionale Massimo Ferrarese, che grande impegno sta profondendo su quest’opera,  che l’iter è bloccato, pur essendo subito disponibili  le risorse economiche, a causa di un parere negativo emesso  dal Nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici della Regione Puglia. Tutto ciò è inaccettabile. La burocrazia non può, sempre, lavorare per bloccare o rallentare la realizzazione di quelle opere che servono alla gente, all’economia ed al territorio”.

Il Nuovo Centro Destra  chiede un intervento da parte degli organi politici della Regione finalizzato a sbloccare la situazione, anche alla luce dell’impegno e della disponibilità assunta dal Ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi nei mesi scorsi e confermato a tutt’oggi su questo argomento . “Noi pretendiamo una assunzione di responsabilità – dice Iaia- e, cioè, che la Regione dia il parere positivo necessario  per far partire immediatamente i lavori . Ricordo che già nel 2011 il Cipe approvò la delibera n. 62 ( pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2011) contenente lo stanziamento delle risorse necessarie al completamento della strada statale 7 ter “ Itinerario bradanico – salentino” e, in particolare, per i lavori di ammodernamento del tronco Manduria-Lecce.

Che si tratti di un’opera prioritaria è evidente a tutti trattandosi  di  una superstrada che attraverserà i territori di San Giorgio Jonico, Monteparano, Fragagnano, Sava, Manduria, San Pancrazio Salentino, Guagnano e Campi Salentina per un percorso di 78 chilometri, in una terra in cui l’autostrada si interrompe a Massafra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche