15 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Giugno 2021 alle 17:29:48

Provincia

Crispiano, “sulla Tari tante inesattezze”

La replica dell’assessore alle Finanze Vito Paciulli: “Si sta creando disorientamento tra i contribuenti. Non c’è il raddoppio della tariffa”


CRISPIANO – “Comprendo che il periodo attuale ha portato la gente alla massima esasperazione e qualsiasi pagamento da effettuarsi crea grattacapi (bollette, assicurazioni, tasse, ecc.) ma sulla Tari a Crispiano si stanno dicendo tante inesattezze e si sta creando disorien¬tamento tra i contribuenti”.

Interviene così l’assessore alle Finanze del Comune di Crispiano, Vito Paciulli, che mette ordine e rispedisce al mittente le strumentalizzazioni.

“Non è vero che c’è un raddoppio della tariffa, come in malafede qualcuno dice in giro (il confronto va fatto con tutti i versamenti del 2013 compreso l’F24 pagato a dicembre), tranne eventuali errori (per i quali si invitano i destinatari a rivolgersi all’ufficio tributi per la correzione) e la tariffa riguardante le case sparse (per i quali si sta predisponendo una soluzione) dice Paciulli- il passaggio alla Tari comporta in automatico aumenti dovuti al nuovo metodo di calcolo della tariffa (che prevede una quota legata ai metri quadrati e una quota legata ai componenti del nucleo familiare) e all’obbligo previsto per legge di coprire integralmente il costo della gestione rifiuti.

La tariffa non la decide né il Sindaco né gli Assessori ma viene fuori in automatico in base a calcoli previsti da leggi nazionali (Governo Letta e Governo Renzi).
Poi l’assessore alle Finanze sottolinea  che “aver effettuato la raccolta differenziata e aver raggiunto una percentuale costantemente superiore al 70% ha consentito di limitare gli aumenti e, a conferma di quello che dico, basta vedere gli aumenti che hanno riguardato i Comuni limitrofi. Questo è il primo anno di applicazione della Tari- prosegue-  quindi è un anno sperimentale per tutti (uffici comunali, società che elaborano i conteggi, amministratori, cittadini). Partendo da questa base c’è la piena volontà di migliorare eventuali situazioni anomale riscontrate.

Per far fronte alle richieste di chiarimenti dei contribuenti è stata prevista l’apertura in tutti i giorni della settimana dell’ufficio tributi. Si sta organizzando un sistema di premi per coloro che conferiranno i rifiuti differenziati al centro di raccolta (isola ecologica) in modo da ricompensare i più meritevoli”

Vito Paciulli infine tiene a precisare che gli amministratori di Crispiano hanno  dato sempre la massima disponibilità ad incontrare ogni cittadino e a confrontarsi soprattutto con chi la pensa diversamente da loro. 

“Non giustifichiamo in nessun modo “agitatori di piazza” che speculano sulle difficoltà della gente, i concittadini abbiano la consapevolezza che l’Amministrazione ha fatto il massimo per limitare l’impatto di questa nuova tassa, per i miracoli non siamo attrezzati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche