05 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 05 Agosto 2021 alle 04:52:00

Provincia di Taranto

Comandante e assunzioni. Decide il sindaco


MARTINA F. – I bandi di concorso sono pronti, ma restano congelati nel cassetto. Il commissario prefettizio Sandro Calvosa ha accettato la proposta avanzata dai candidati sindaco di sospendere i concorsi per l’assunzione del nuovo comandante del corpo di Polizia Municipale (che manca ormai da più di un anno) e di altre unità a supporto di un organico che resta, purtroppo, ancora carente. A dirigere il settore c’è Eugenio De Carlo (nella foto) che non ha mai fatto segreto delle difficoltà riscontrate dal personale di Polizia Municipale nel gestire un territorio che, considerando anche l’agro, è vastissimo.

“In servizio – ci spiega – ci sono diciannove agenti e quattro ufficiali a fronte di un organico che dovrebbe essere, stando alle indicazioni della legge regionale, di almeno un centinaio di persone considerando che, per una città vocata al turismo come Martina Franca, la norma prevede un agente ogni cinquecento persone”. Una proporzione tra realtà e indicazioni che rende l’idea di come, ogni giorno, i vigili urbani si spendono per garantire i controlli sulla viabilità urbana e sulla sicurezza pubblica. “Abbiamo assolutamente bisogno di rinforzare l’organico” ribadisce il dirigente De Carlo che ha già predisposto dei bandi di concorso e che dal primo maggio scorso ha “messo per strada”, ovvero ha assunto dalla graduatoria stilata dopo la selezione di febbraio, tre nuovi agenti. “Abbiamo assunto, dopo la rinuncia del primo – chiarisce – gli altri tre in testa alla graduatoria”. Ma il numero a regime resta ancora troppo lontano dalle indicazioni stabilite dalla legge regionale. “Certo non contiamo di avere, almeno non nel breve periodo – insiste De Carlo – un organico composto da cento agenti che per una città turistica come Martina sarebbero più che necessari, ma già la prossima amministrazione comunale dovrebbe provvedere a dare alla città nuove unità. Il commissario lascia al nuovo sindaco il compito di indire il concorso per l’assunzione del comandante e di altri tre vigili urbani”. Mentre i tre assunti dal primo maggio resteranno in servizio per tre mesi più altri tre a tempo part-time (18 ore settimanali), i nuovi vigili avranno un contratto a tempo indeterminato. Questo a garanzia di una maggiore presenza sul territorio di unità impegnate senza limiti temporali. “Purtroppo il rispetto del patto di stabilità e della legge finanziaria – conclude De Carlo – non ci consente, per ora, di allargare il numero di assunzioni”. Meglio pochi che niente.

M.D.B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche