Provincia

Interinali, la verità di Alenia

“In otto anni i nostri addetti impiegati in Puglia si sono triplicati”


GROTTAGLIE – “In otto anni i nostri dipendenti pugliesi si sono triplicati”.

Dopo le accuse lanciate dai sindacati e gli appelli alla chiarezza della politica e dei rappresentanti istituzionali, Alenia esce allo scoperto e interviene nella querelle riguardante gli interinali. La polemica è scoppiata nei giorni scorsi quando è venuta a galla la notizia relativa alla mancata riconferma di 38 interinali italiani. A far gridare allo scandalo la contestuale riconferma di addetti di origine rumena.

Dai sindacati, ieri, è trapelata la voce riguardante uno sciopero, in programma venerdì, a sostegno dei 38 interinali rimasti senza lavoro.

Ora, quindi, la replica di Alenia affidata ad un comunicato.

“In relazione a quanto pubblicato da alcuni organi di informazione, ed in particolare al fatto che Finmeccanica-Alenia Aermacchi il 31 dicembre 2014 non avrebbe rinnovato il contratto di 38 lavoratori somministrati di nazionalità italiana si precisa che nessun operaio è stato licenziato, come erroneamente riportato – dicono dall’azienda. I 38 lavoratori italiani hanno un contratto a tempo indeterminato con la società Quanta che li ha collocati presso il sito Finmeccanica-Alenia Aermacchi di Monteiasi-Grottaglie (Taranto) per una missione che è terminata lo scorso 31 dicembre. Al contempo, i 30 lavoratori romeni sono operai specializzati che supporteranno il processo produttivo dell’impianto per un tempo determinato pari a 2 mesi”.

Dall’azienda sottolineano i “numeri” ddegli occupati negli stabilimenti della nostra regione: “Finmeccanica-Alenia Aermacchi impiega in Puglia circa 2.000 addetti nei siti produttivi di Foggia e Monteiasi-Grottaglie generando un indotto di circa 1.000 risorse. Gli addetti Finmeccanica-Alenia Aermacchi in Puglia si sono più che triplicati in soli 8 anni passando dai 600 del 2006 ai circa 2.000 del 2014”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche