28 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 28 Ottobre 2020 alle 11:48:46

Provincia

Taranto “non dimentica”, le iniziative della Giornata della Memoria

Ieri mattina la cerimonia in Prefettura. Nelle scuole convegni e dibattiti


Le scuole e le istituzioni insieme. Taranto non dimentica: in Prefettura ieri la cerimonia per celebrare il Giorno della memoria in ricordo appunto della Shoah, dello sterminio del popolo ebraico.

Presso il Salone di Rappresentanza la cerimonia di consegna delle Medaglie d’onore, concesse dal Presidente della Repubblica, ai cittadini – sia militari sia civili – che sono stati deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra nell’ultimo conflitto mondiale.

Il Prefetto, Umberto Guidato, ha consegnato la distinzione onorifica al signor Vittorio Caroli residente nel Comune di Crispiano, alla presenza delle massime Autorità Militari, Civili e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma della provincia jonica.

Grazie alla collaborazione del Dirigente dell’Ufficio Territoriale Scolastico, alla manifestazione ha partecipato anche una delegazione degli studenti dell’Istituto Statale “Archita” e del Polo Commerciale “Pitagora” di Taranto. Alcuni studenti hanno letto brani tratti dal “Diario 1941-1943” di Etty Hillesum e da “Il Silenzio dei Vivi” di Elisa Springer. Quindi spazio alle riflessioni degli stessi studenti.

Il prof. Mino Ianne, docente di storia della retorica antica presso la Cattedra di didattica della comunicazione alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bari, ha approfondito l’argomento con un intervento dal titolo “Dal negazionismo all’etica dei diritti umani”.

Il tutto è stato intervallato dall’esecuzione di brani musicali attinenti al tema della Shoah eseguiti dagli allievi e dal coro del Liceo Statale “Archita” diretto dalla prof.ssa Maria Antonietta Carola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche