20 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Settembre 2021 alle 18:58:00

Provincia di Taranto

Tari a Pulsano, ecco come risparmiare

Iniziativa di Spi-Cgil, Legambiente, Movimento “Se non ora quando”. Presidio di Libera e delle associazioni “La Ngegna” e “Limongelli”


PULSANO – Tassa sui rifiuti. Come risparmiare”. A proporre l’iniziativa Spi-Cgil, Legambiente, il Presidio di Libera, il Movimento politico Se Non Ora Quando, l’Associazione culturale La ‘Ngegna e l’Associazione sportiva Limongelli che hanno voluto dar seguito alla petizione popolare (oltre 1200 adesioni) promossa nei mesi scorsi con la quale si chiedevano risposte certe e avvio di azioni concrete relativamente alla raccolta differenziata e nel contempo si manifestava la disponibilità a essere coinvolti in forma attiva sia nella progettazione sia nella realizzazione delle azioni necessarie.

“Nulla di significativo è nel frattempo accaduto-viene sottolineato in una nota- e dunque la decisione di una ulteriore iniziativa anche alla luce di una tassa sui rifiuti altissima, l’applicazione della tariffa massima dell’ecotassa per effetto della bassissima percentuale di raccolta differenziata, oltre che un servizio molto discutibile.

Nel corso di un incontro sono stati illustrati e comunicati dati ricavati da atti ufficiali del Comune di Pulsano e dati pubblicati sul sito della Regione Puglia. Sono intervenuti il sindaco di Monteparano Cosimo Birardi, Francesco Lupoli assessore all’ambiente del comune Pulsano, Lunetta Franco, Legambiente Taranto e Giovanni Angelini, segretario generale Spi-Cgil Taranto.Sono emersi interessanti dati, valutazioni e considerazioni che hanno comunque rafforzato la nostra convinzione che la raccolta differenziata è possibile. E’ possibile avviarla, sia pure parzialmente, in tempi brevi, è possibile un maggiore decoro cittadino, così come è possibile tutelare maggiormente l’ambiente e vigilare affinché non ci siano infiltrazioni illecite, e non ultimo abbattere significativamente la tassa.“In considerazione della nutrita partecipazione dei cittadini e delle numerose attestazioni di condivisione del percorso attivato- affermano i promotori dell’iniziativa-  invitiamo cittadini ed associazioni di Pulsano ad aderire al nostro gruppo di lavoro e ribadiamo al sindaco Giuseppe Ecclesia la disponibilità e la richiesta già sostenuta da oltre 1200 firme ad attivarsi con atti concreti affinché ai cittadini di Pulsano siano garantiti gli strumenti necessari per “differenziare Pulsano nella differenziata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche