Provincia

Crispiano sul podio per la differenziata

Assegnato un riconoscimento nella VII edizione di Comuni Ricicloni


CRISPIANO – La cittadina delle Cento masserie sul podio regionale per la differenziata. Nella VII edizione di Comuni Ricicloni Puglia a cura di Legambiente, Crispiano risulta la prima realtà pugliese aggiudicandosi il primo posto di seconda categoria, assegnato a quei Comuni che nei primi 10 mesi del 2014, hanno raggiunto una media percentuale pari a/o superiore al 65%, toccando l’obiettivo della normativa nazionale.

Non rientrano in questa classifica, pur possedendone i requisiti, le amministrazioni già premiate con il riconoscimento Comuni Ricicloni 2014.

Crispiano, con il 70,3 %, risulta così un comune che ha standardizzato la percentuale, per la quale pagherà solo il minimo di quanto previsto per l’ecotassa, anche se alla regione Puglia, è stato chiesto di avere una ulteriore considerazione in merito, per il successo consolidato, chiedendo un segnale di premialità più importante per i cittadini. “L’amministrazione  che condivide con i suoi concittadini il raggiungimento dell’obiettivo- si legge in una nota del Comune- continua a programmare una serie di iniziative per aumentare la percentuale, al fine di rendere sempre più appetibile un territorio che con la sua vocazione turistica, conferma che con le buone intenzioni e con grande responsabilità della popolazione le cose possono solo migliorare, e nei prossimi giorni gli stessi abitanti, vedranno premiare la loro perseveranza, con premialità di cui di darà notizia.

Ne è la prova provata, il coinvolgimento delle scuole elementari, con il progetto del vigile ecologico, ove la straordinaria Serveco, ha munito tutti gli alunni di 4^ e 5^, con pettorine e blocchetti di multe, affiancando cosi questo esercito di vigili-baby  al comando dei vigili urbani, potenziando un ulteriore controllo, con il fine di far rispettare le regole, che rendono più vivibile la cittadina”.

Nato vent’anni fa è un appuntamento consolidato, a cui aderisce un numero sempre maggiore di Comuni, che vedono nell'iniziativa di Legambiente un importante momento di verifica e di comunicazione degli sforzi compiuti per avviare e consolidare la raccolta differenziata, e più in generale, un sistema integrato di gestione dei propri rifiuti.
L'iniziativa  premia le comunità  locali, amministratori e cittadini, che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti: raccolte differenziate avviate a riciclaggio, ma anche acquisti di beni, opere e servizi, che abbiano valorizzato i materiali recuperati da raccolta differenziata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche