04 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Agosto 2021 alle 20:35:00

Provincia di Taranto

“Tra crisi e furti qui si rischia il collasso”

MARTINA F. – E’ di nuovo allarme furti in città e dal mondo del commercio locale parte un nuovo grido di aiuto. Il presidente della delegazione martinese di Confcommercio, Roberto Massa è l’ultimo di una serie di vittime della criminalità. Nella notte tra mercoledì e giovedì il suo negozio è stato preso di mira dai malviventi che con un’auto hanno sfondato la vetrina. La presenza sul posto di una pattuglia della Polizia di Stato ha permesso di limitare il danno perchè i ladri si sono dati alla fuga senza portare via quello che avrebbero probabilmente voluto.

“E’ la seconda volta nel giro di un mese che il mio negozio finisce nel mirino dei malviventi – afferma Massa – e sinceramente il danno maggiore è la mortificazione del nostro lavoro. Tanti operatori commerciali con sacrificio mettono su le proprie attività e poi basta poco per vedersi distruggere tutto. Tra la crisi ed i furti qui si rischia il collasso del settore”. Stanotte in tre sono stati beccati mentre cercavano di rubare auto. Un’escalation di criminalità che non inizia certamente ora. E’ da tempo, infatti, che proprio il presidente Massa reclama maggiore controllo e sicurezza in città. “Abbiamo chiesto l’installazione di telecamere di videosorveglianza – ricorda – ed una maggiore presenza delle forze dell’ordine. Ma tutte le volte ci sentiamo dire che sono poche le unità a cominciare dai vigili urbani. Non si può rimanere inermi davanti a queste condizioni. Si rischia di penalizzare chi lavora agevolando i malviventi. Un furto in pieno centro ed alle 1.30 circa è indice di mancanza di sicurezza. Per assurdo ora sono i delinquenti ad essere più sicuri di poter agire con tranquillità”. C’è chi si attrezza con le telecamere che pure sono un deterrente “ma fino ad un certo punto – ribatte Massa – occorre invece che tutti facciano la propria parte: istituzioni e società civile, perchè oggi è toccato a me, domani potrebbe toccare a qualcun altro. E finchè il commerciante ha la forza di andare avanti va bene, ma se si perde la voglia di investire per il settore e per l’economica locale sarà un danno enorme. Vetrine a prova di scasso e telecamere finora sono state a carico dei commercianti. E’ tempo che qualcosa cambi e ci aspettiaco che la nuova amministrazione comunale si attivi per portare avanti il progetto di videosorveglianza avviato dal commissario Calvosa. La prossima settimana incontrerò il nuovo sindaco per prospettargli questa preoccupazione e questi auspici”. Ed a proposito di sicurezza il neo sindaco Franco Ancona ha incontrato ieri le massime cariche delle Forze dell’Ordine: il dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza, Cosimo Candita, il Capitano della Compagnia dei Carabinieri, Francesco Bucone e il Comandante della Guardia di Finanza, Carlo Balestra. “Il lavoro svolto dalle Forze dell’Ordine – ha dichiarato Ancona – è fondamentale per la nostra comunità. L’Amministrazione intraprenderà un proficuo rapporto di collaborazione con tutte le Istituzioni al fine di diffondere quel senso di sicurezza e tranquillità di cui i cittadini hanno bisogno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche