25 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Ottobre 2021 alle 07:36:32

Provincia di Taranto

Opposizione all’attacco, “Tasse alle stelle a Pulsano”

La denuncia dei consiglieri comunali D’Amato, Borraccino e Di Lena: “Dopo la mazzata nessun progetto per avviare la differenziata”


PULSANO – “Tari e spazzatura, nessun segnale dall’amministrazione comunale”. I consiglieri comunali di opposizione, Emiliano D’Amato, Pietro Borraccino, Angelo Di Lena, attaccano i vertici del Comune sull’aumento delle tasse.

“Ritorniamo a distanza di alcuni giorni sulla questione Tari e servizio di nettezza urbana a Pulsano per constatare il totale silenzio e la totale assenza del primo cittadino e della sua maggioranza sulle due questioni che sono, fra l’altro, strettamente legate fra di loro – spiegano i consiglieri. Nessuna proposta che provi a porre un freno all’aumento smisurato dei costi del servizio di nettezza urbano, nessun tentativo di avvio della raccolta differenziata che metta al riparo i cittadini pulsanesi per il futuro dopo la mazzata appena pervenuta nelle loro case con un aumento alle volte anche del 70-80% rispetto alle tariffe dello scorso anno.

Ci dispiace però registrare, in un momento delicato come questo in cui occorrerebbe unire, il comportamento rissoso e bellicoso che la segreteria del Partito democratico pone in campo nei confronti degli altri consiglieri eletti nella stessa coalizione sottolineando pubblicamente che i propri rappresentanti sono stati gli unici in consiglio comunale ad aver lottato sugli aumenti della Tari e mettendo in dubbio il nostro operato con uno “stranamente assenti” riferito ad un solo passaggio consiliare quando invece ci sono numerose altre delibere di consiglio comunale degli ultimi due anni (fra cui a titolo di esempio si citano la n. 46 del 13/06/2014 e la n. 69 del 14/11/2013), numerosi comunicati stampa, numerose iniziative pubbliche e riunioni della commissione bilancio con relative votazioni nelle quali abbiamo espresso ripetutamente la nostra contrarietà all’attuale gestione amministrativa con voto palese e discutendone nel merito. Riteniamo che in questo momento a Pulsano interessi poco la pubblicità di una sigla partitica o di qualche suo rappresentante ma piuttosto serva portare a casa un risultato: quello di ridurre la pressione fiscale sui cittadini e rendere più vivibile questo paese. Il terreno dello scontro e del narcisismo lo lasciamo agli altri che se ne assumono l’intera responsabilità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche