x

21 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 21 Maggio 2022 alle 06:42:03

Provincia di Taranto

Al via il progetto “Salva giovani” a Crispiano

Promosso dall’assessorato alla Pubblica istruzione con la collaborazione degli istituti scolastici “Severi” e “Morante”


CRISPIANO – Al via il progetto “Salva Giovani ” a cura  dell’Assessorato alla Cultura, Pubblica istruzione e Politiche Giovanili in stretta collaborazione con gli Istituti scolastici F. Severi e E. Morante. Appuntamento lunedì 20  aprile alle ore 9. nell’auditorium dell’Istituto F. Severi.Nasce nel 2013 dall’amministrazione comunale di Crispiano, nella persona dell’assessore Giuseppe Delfino,  per dialogare  con i giovani del territorio e sensibilizzarli su temi decisamente delicati.

L’amministrazione comunale per avviare il progetto ha individuato un gruppo di esperti e nello specifico, un laureato in medicina, che parlerà degli effetti della droga e dei rischi delle malattie infettive, un laureato in psicologia che coadiuverà il collega laureato in medicina e argomenterà in maniera indipendente il tema del bullismo e dell’importanza del dialogo con la famiglia.

La squadra potrà contare anche su un avvocato penalista che spiegherà ai giovani cosa si rischia sotto l’aspetto legale e per concludere, ci sarà un educatore sportivo, che invoglierà gli alunni a fare sport ed associazionismo spiegando loro l’importanza di stare bene in gruppo facendo sport. Entusiasta l’intera maggioranza Ippolito per l’importanza del progetto e in special modo l’assessore Delfino che continua a lavorare  per il bene delle future generazioni.Il quadro che emerge dai dati appena pubblicati da Telefono Azzurro sono decisamente preoccupanti: il 10% degli adolescenti ha visto qualcuno barattare rapporti sessuali a scuola in cambio di regali.

E non è tutto, 1 su 5 ha visto docenti subire atti violenti da parte di uno studente, il 19% ha assistito a un furto, ben il 42% ha visto qualcuno vendere droga o fumo.Accade nelle scuole italiane e a rivelarlo sono direttamente loro, gli studenti che, attraverso un’indagine del Telefono azzurro in collaborazione con Doxa Kids, svelano le paure e i rischi di una generazione spesso troppo poco ascoltata.Lo studio, portato avanti su un campione di 1553 adolescenti dai 12 ai 18 anni, emergono infatti dati sulla sfera sessuale decisamente fuori controllo.

E non solo. SESSO TRA I BANCHI: iul 10% degli intervistati, come riporta Skuola.net, infatti, alla domanda “A scuola ti è capitato di…”, ammette di aver sentito che qualcuno ha avuto rapporti sessuali a scuola in cambio di denaro o regali. DROGA  A  SCUOLA : il sesso a rischio, in realtà, non è l’unico problema nè quello più presente. La maggior parte degli studenti infatti, oltre il 40%, alla domanda “A scuola ti è capitato di…” racconta di aver sentito qualcuno vendere droghe e fumo.Il 13% ammette di fare uso di droghe e secondo gli esperti di Telefono Azzurro la percentuale è sottostimata, visto che il 53% conosce almeno una persona che ne fa uso. ALLARME SICUREZZA IN CLASSE:  il 19% degli studenti, 1 su 5, racconta di aver assistito a furti all’interno della scuola e il 35% dei ragazzi vorrebbe che a scuola ci fosse maggior sicurezza: più protezione quindi da episodi di bullismo e violenza in generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche