25 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 25 Ottobre 2020 alle 16:22:59

Provincia

Una delegazione dell’ambasciata dominicana visita Manduria

L'incontro nella sala consiliare del Comune


14
La manifestazione

Delegazione dell’ambasciata dominicana visita Manduria

MANDURIA – Si è tenuto nella sala consiliare del Comune l’incontro con la delegazione  dell’ambasciata dominicana.  La conferenza, organizzata con il supporto della Pro Loco di Manduria  e che ha visto fare gli onori di casa il sindaco Roberto Massafra, e l’assessore Cosimo Lariccia, è stata in realtà il resoconto finale della fitta rete di contatti tessuta durante il tour che la rappresentanza caraibica ha effettuato tra le nostre realtà imprenditoriali nel campo dell’enogastronomia. Sono intervenuti dalla segreteria del Presidente della Regione Puglia e dal Gabinetto del Prefetto di Taranto i saluti alle autorità diplomatiche e un particolare ringraziamento è stato fatto alle forze dell’ordine locali, tra cui Polizia Municipale, nonché Commissariato di Polizia e Comando dei Carabinieri della Compagnia di Manduria, che hanno svolto e garantito un encomiabile opera di supporto di controllo a garanzia delle sicurezza degli ospiti.
Nel corso del convegno è stato sottolineato che l’intento della manifestazione ovviamente era, ed è, quello di creare un canale di interscambio commerciale e turistico con paesi lontani non solo in termini di distanze ma agli antipodi anche dal punto di vista culturale; questa diversità non potrà che creare terreno fertile e generare interesse per un contesto come il nostro, già forte del vantaggio di ”italianità”, del tutto unico per la sua posizione geografica, per il suo clima e per tutto quello che, indiscutibilmente, da ciò ne deriva.
Il nostro vino, il nostro mare, la nostra tradizione culinaria alla base della dieta mediterranea, la nostra storia millenaria a metà strada tra Roma ed Atene hanno già da tempo attirato l’attenzione del marketing turistico internazionale L’ambasciata centroamericana ha potuto constatare sul campo quanti tesori, lontano dalle realtà delle grandi metropoli, siano ancora nascosti e poco valorizzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche