x

23 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 22 Maggio 2022 alle 22:57:00

Provincia di Taranto

Belli di papà, c’è S. Marzano

Continua la tradizione cinematografica del paese del versante orientale. Negli anni Settanta venne scelto per alcune riprese di De Seta per la Rai


S. MARZANO -Continua la tradizione cinematografica di San Marzano. La notizia è di questi giorni, infatti sarà protagonista nel prossimo film “Belli di papà”. In una nota ufficiale sul sito di Apulia Film Commission si legge:

Da lunedì 22 giugno e per cinque settimane, fino al 24 luglio verranno effettuate le riprese. Quattro sono le località scelte come Taranto, Manduria, Torre Colimena e San Marzano di San Giuseppe. Lavoro diretto da Guido Chiesa con il grande Diego Abatantuono, altri attori sono: Antonio Catania, Matilde Gioli, Andrea Pisani, Francesco Di Raimondo, Francesco Facchinetti e i pugliesi Nicola Nocella e Uccio De Santis. Il film è prodotto da Colorado film con il supporto logistico di Apulia Film Commission. Racconta le storie complicate di una famiglia pugliese, simpatica e divertente. La commedia è prodotta da Maurizio Totti e Alessandro Usai per Colorado Film in collaborazione con Medusa Film, che ne sarà anche distributore, e con il supporto logistico di Apulia Film Commission. Ancora una volta la cittadina jonica viene scelta per alcune riprese. Ricordiamo che San Marzano venne scelta già negli anni settanta per alcune riprese a cura di Vittorio De Seta per conto della Rai. Successivamente nei primi anni ottanta il grande Marcello Mastrioanni volle come comparse alcuni sammarzanesi, nel film “Il Generale dell’Armata Morta”.

Con Mastroianni debuttò anche Sergio Castellitto. Altri lavori continuarono nel 2009 con il documentario “Il senso degli altri” di Marco Bertozzi. Per finire nel 2012 è uscito il lungometraggio Brigante Pizzichicchio di Tony Zecca e Mino Chetta, lavoro che li è valsa la pubblicazione sul libro “Ne Secoli Fedele” del prof. G. Breccia, edito da Mondadori.
Altri due film si chiamano “Le ultime Aquile” e “Principe Capuzzimati”. Questo paese molto antico, di origini Balkane con i suoi 10.000 abitanti continua ad attirare registi e appassionati di cinema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche