25 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 25 Ottobre 2020 alle 12:51:42

Provincia

Massafra, arriva “l’ultra banda larga”

Nuova fibra ottica in città, via ai lavori. Dureranno circa un mese


MASSAFRA – “Anche Massafra è nel programma per la realizzazione in Puglia della Rete di Nuova Generazione in Fibra Ottica”. L’annuncio porta la firma del Pd massafrese. “Detto programma ha l’obiettivo di fornire connettività con banda ultralarga in 148 comuni pugliesi per favorire il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda Digitale Europea. In questi giorni, sulle strade di diverse vie di Massafra (via Carducci, via Mercadante, via del Santuario, viale Marconi, viale Colombo, via Dalmazia, via Foscolo, via Giordano, via Petrarca, via Bernini, via Bellini, via Da Vinci, via Paganini, via Montegrappa, via Trieste, via Settembrini, via Zaccometti, via Lamarmora, Corso Roma, via Mancini, via Montesanto, via Lazzaro, Viale Magna Grecia e via Napoli) sono stati tracciati i segni per i futuri scavi per la posa della fibra ottica. I lavori inizieranno in questi giorni e dovrebbero protrarsi fino al 30 luglio.

Il progetto per la banda ultra larga (Bul), verrà messo in atto da Telecom Italia, vincitrice del bando indetto da Infratel per la Regione Puglia.

Il Ministero dello Sviluppo economico, Regione Puglia, Infratel e Telecom Italia insieme, per un investimento complessivo di 95 milioni di Euro, di cui 61,7 milioni di finanziamento pubblico e 33,3 milioni a carico di Telecom Italia. “Per il nostro territorio, scelto tra i primi in Puglia, la realizzazione della banda ultra larga porterà grandi benefici non solo ai semplici utenti ma anche alle attività professionali ed imprenditoriali” dicono dal Pd “Con la Banda Ultra Larga si potranno connettere meglio le imprese, la pubbliche amministrazioni, gli ospedali le scuole ed i cittadini. A breve verrà messa a disposizione delle famiglie, delle realtà imprenditoriali e della pubblica amministrazione la più moderna infrastruttura a banda ultralarga, portando la connettività a 30 megabit per secondo e 100 Mbps sulla base del modello Nga (Next generation access)”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche