22 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2020 alle 20:15:26

Provincia

Spiaggia pulita: ma che fatica!

“Pulsano d’Amare” ha bonificato l’area di Torre Castelluccia, a Lido Silvana. Era quasi totalmente occupata da tende da campeggio nonostante i divieti


PULSANO – Il quarto appuntamento di pulizia spiagge organizzato dal gruppo di volontari “Pulsano d’Amare”, si è svolto a Lido Silvana nell’area sottostante il promontorio di Torre Castelluccia.

Un tratto di costa di straordinaria bellezza, fortemente provato dal terribile incendio del 2001, che in una manciata di minuti ne divorò pineta, campeggio, attività commerciali connesse nonché alcune abitazioni private. Ad oggi sono trascorsi ben 14 anni senza che quel luogo, che dagli anni 60 era stato meta e richiamo per turisti locali e stranieri si sia potuto affrancare da quell’immane disastro.

Un piccolo contributo quello apportato domenica 12 luglio dai volontari, che svolgono opera di sensibilizzazione alla cura del litorale dando esempio che l’ impegno profuso a titolo personale da semplici cittadini, può portare enorme beneficio alla collettività.

Alle ore 6.30, purtroppo, la spiaggia si presentava quasi totalmente occupata da tende e accampamenti in cui dormivano comitive di giovani. Intorno a loro, rifiuti e resti di fuochi accesi nella notte.

Si sarebbe potuto pulire meglio se la spiaggia fosse stata liberamente accessibile, ma nonostante i cartelli di avviso e la massiccia presenza dei volontari, gli improvvisati campeggiatori non hanno consentito che la pulizia potesse avvenire compiutamente, pertanto, il gruppo ha proseguito inoltrandosi anche sulla porzione di spiaggia pubblica a destra dello stabilimento dell’aeronautica.

Bonificare dai rifiuti, setacciare la sabbia, rastrellare e raccogliere montagne di rifiuti rappresentano una mano tesa, una speranza di salvezza per l’ambiente nella speranza che possa cambiare il nostro modo di vivere e di concepire il rapporto con la Terra.

Negli occhi dei volontari, l’emozione di vedere la spiaggia ripulita da rifiuti e sporcizie e la certezza che il seme della sensibilizzazione stia attecchendo, giorno dopo giorno, considerato che l’iniziativa è stata presa a modello in altre realtà urbane della provincia. Il cammino è ancora lungo ma il gruppo “Pulsano d’Amare” continuerà a percorrerlo spinto dall’irriducibile desiderio di rendere merito alle nostre bellezze naturali e con l’auspicio che gli organi preposti collaborino affinché questo possa essere più facilmente realizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche