19 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Settembre 2021 alle 22:57:00

Provincia di Taranto

Un defibrillatore per gli atleti

E’ stato consegnato dal Sindaco di Crispiano Egidio Ippolito e dal delegato allo Sport, Giancarlo Argese, alle associazioni Tennis Club e Crispius Bocce


CRISPIANO – Il sindaco  Egidio Ippolito e Giancarlo Argese, in qualità di consigliere delegato allo Sport, hanno  consegnato un defibrillatore alle Associazioni Tennis Club e Crispius Bocce di Crispiano. L’apparecchio sanitario è stato acquistato dalla Regione Puglia con il progetto “Deep Impact Puglia”. Il  Comune di Crispiano  ha prontamente avviato le procedure per ottenerne la assegnazione  e successivamente donarlo alle associazioni.

Cinque cittadini sportivi (Palmisano Marina, Rizzo Cosimo, Palagiano Cosimo, Basilico Pierpaolo, Mirizzi Giovanni), tesserati dei circoli tennis e bocce, hanno frequentato il corso per l’utilizzo del Defibrillatore. A  loro è andato il plauso e l’apprezzamento della amministrazione per la disponibilità dimostrata. L’auspicio è  che questo importante presidio salva vita non debba mai essere utilizzato,  ma rendere le strutture sportive più sicure è certamente un obiettivo che l’amministrazione comunale intende perseguire con forza.

Alla consegna del defibrillatore erano presenti moltissimi iscritti delle due associazioni, con i rispettivi presidenti, Nicola Cirillo, per il Tennis Club, e Giuseppe De Cesare della Crispius bocce. “Siamo felici ed onorati di poter consegnare a queste due società sportive questo apparecchio salva vita, nella speranza che non venga mai utilizzato. E’ noto come un immediato intervento in caso di crisi cardiache sia essenziale per scongiurare esiti nefasti. Come amministrazione abbiamo l’obiettivo di assicurare la massima attenzione per la sicurezza dei cittadini e, in questo caso, degli sportivi, sicuramente più sottoposti a rischio” 

Questo il pensiero del sindaco Egidio Ippolito.

“L’attenzione di questa amministrazione nei confronti dello sport – ha aggiunto Giancarlo Argese-  rientra tra le nostre principali  priorità; ciò è dimostrato anche dalle tante iniziative organizzate per favorire la pratica sportiva a tutti i livelli. La dotazione di un defibrillatore va nella direzione di associare all’impegno sportivo quello per la sicurezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche