25 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 25 Settembre 2021 alle 11:59:00

Provincia di Taranto

La “Sagra del Vino”: 49esima edizione

Da giovedì a domenica torna l’importante manifestazione


CAROSINO – Tra mille difficoltà, nelle quali includiamo anche la disastrosa chiusura dell’Antica Cantina Sociale, partirà  oggi, giovedì 27 agosto e si prolungherà sino a domenica 30, la 49.ma “Sagra del Vino” di Carosino.

L’avvio intorno alle 22.00 nella centralissima p.zza V.Emanuele III, con il tradizionale spettacolo dell’ “accensione” della fontana monumentale dai cui beccucci, com’è noto, zampillerà vino anziché acqua, per tutti i giorni della festa. In realtà già alle 19.30 si terrà il convegno “Viticoltura Biologica: una marcia in più per la Puglia”, curato dall’enologo Giuseppe Bino. 

A seguire, verso le 20.00, corteo dell’Antica Pigiatura e, quindi, gli spettacoli musicali: il primo con l’Orchestra Mancina intorno alle 22.15 e poi, nel giardino del Castello D’Ayala Valva, invito per giovani e giovanissimi verso mezzanotte con i DJSET. Per venerdì 28 le manifestazioni cominceranno alle 18.00 nell’anfiteatro della Villa Comunale col torneo di Tiro con l’Arco a cura dell’ass. Arcieri di Aulon. Alle 1930 circa Conversazione Spontanea e Rinfresco offerto dalle Cantine Daniele Marinelli di Carosino mentre, verso le 21.00, Corteo Storico con Sbandieratori e Musici partenti dalle stesse cantine site in c.so Umberto 168.

Alle 22.00 Tiro con l’Arco per bambini e, a seguire, musica con i Rinoplastici e la cover band di Rino Gaetano. A Mezzanotte, poi, consueto appuntamento con i giovani, curato dalla band Balka Binoidi.

Sabato 29, presso il palazzo ducale, appuntamento alle 19.30 con il convegno sul tema “Pane al veleno: riflessioni sull’era pre e post industriale”, cui seguirà un corteo folkloristico. Verso le 21.15 nei giardini del Castello D’Ayala Valva, tradizionale degustazione del “Vino di lu particolare” e poi spettacolo musicale con i Rekkiabilly prima e, intorno alle 24.00, concerto del Salento All Stars poi.

Per domenica 20, infine, alle 22.00 Roy Paci&Aretuska mentre, intorno alla mezzanotte, spettacolo musicale con Fido Guido. Sin qui il programma in cartellone, per una edizione in tono assai minore rispetto alle precedenti. Certo, si dirà, l’edizione 2015 non è la solita edizione. E’ la prima volta, corre obbligo ricordarlo, che dopo quasi mezzo secolo di vita, non vedrà la presenza appunto dell’Antica Cantina Sociale e del suo vino. Una cosa, senza nulla togliere alle altre cantine presenti sul territorio comunale, impensabile sino a pochi anni fa e che la cittadinanza più accorta non ha ancora del tutto dimenticato. Da sempre, infatti, il connubio Sagra del Vino e Antica Cantina Sociale hanno rappresentato la storia del paese.

Anzi, se vogliamo,  il paese stesso, avendo portato il nome della cittadina jonica e del suo famoso vino a superare i confini provinciali e regionali, sino ad arrivare sulla bocca dei più raffinati intenditori. E lei, la “Sagra”, anche quest’anno si è voluta (ri)prendere la sua piccola rivincita, facendo ancora parlare di sé, pur largamente rimaneggiata nella sua propria intrinseca spettacolarità. La “Sagra”, infatti, al pari di un’anziana blasonata signora, non è voluta mancare al grande appuntamento del 2015, al suo incontro annuale con i suoi cittadini, visitatori e turisti, che da tanto la conoscono, l’aspettano e l’amano. Proprio per questo e per tanto altro ancora, la Sagra del Vino di Carosino non poteva non farsi. Allora auguri anticipati bella signora, per il tuo  prossimo cinquantesimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche