Provincia

Le aule della discordia, lite per le scuole. Tamburrano: adesso basta

Ancora polemiche per l’assegnazione e l’ubicazione dei plessi scolastici


MASSAFRA – Il sindaco Martino Tamburrano scrive un perentorio “basta” alla diatriba in atto circa l’assegnazione e l’ubicazione dei plessi scolastici. Così si legge in una nota arrivata dal Comune. E’ inaccettabile e inconcepibile – afferma Tamburrano – che si effettuino doppi turni nell’I.C. “S.G. Bosco”, quando da tempo, dopo dialoghi ed accordi con i responsabili, sono state prodotte, nei termini previsti, delibere con le quali si assegnavano, senza quindi sorpresa alcuna,  aule scolastiche sufficienti ad assicurare le necessità degli Istituti comprensivi “S. G. Bosco” e “G. Pascoli”.

Abbiamo l’obbligo – ricorda il sindaco – di fornire strutture e non di redimere diatribe dirigenziali o accademiche pretese; però, considerata la fondamentale importanza dell’Istruzione, non si possono sottacere capziose e bizantine tesi, volte solo a soddisfare non meglio precisate esigenze scolastiche. La situazione che si è venuta a creare è grave, in quanto sta danneggiando decine e decine di alunni, trasformati in inermi “grimaldelli” scolastici.  Per dirimere la spiacevole questione – ha continuato Tamburrano – sono stato costretto a chiedere un energico intervento ad autorevoli istituzioni del MIUR sia provinciali sia regionali che, comunque, ne  avevano già contezza.

In verità – ha affermato il sindaco – la risposta non si è fatta attendere ed il MIUR / Ambito Territoriale per la Provincia di Taranto, in una missiva, oltre ad invitare i responsabili dei due Istituti Comprensivi a fornire alle famiglie la reale informazione, “auspica” un corretto avvio dell’anno scolastico.
Se la vicenda non dovesse ritornare immediatamente nella giusta norma – conclude Tamburrano – chiederò alle autorità scolastiche preposte di individuare i responsabili delle spiacevoli situazioni venutesi a creare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche