Provincia

Puzza di gas al rione Tamburi

Protesta l’Adoc. La segnalazione dai genitori degli alunni della Giusti


“Per l’ennesima volta c’è una tremenda puzza di gas in città” . La segnalazione arriva da Domenico  Votano, presidente dell’Adoc, il sindacato dei consumatori.

“Le segnalazioni sono arrivate  dai Tamburi all’apertura della giornata scolastica dell’istituto Giusti sin dalle prime ore della mattinata -sottolinea Votano- la frequenza di tale “emissioni” ormai è  quasi giornaliera ed è grave e che i bambini siano i più colpiti.Crediamo che si sia arrivati al punto in cui non sia più possibile tollerare questa situazione.
Sono anni, che vengono segnalati e denunciati questi veri e propri attacchi alla salute dei cittadini ed ancora non si ottengono risposte certe -prosegue il presidente dell’Adoc- le massime autorità cittadine, se sono ancora presenti facciano il proprio dovere. Siano al servizio del cittadino e lo tutelino in ogni modo. Le autorità  sono invitate ad accertare la provenienza di tale gas e perseguire a norma di legge, una volta scovati, gli autori di questo assurdo avvelenamento”.

Il 27 luglio un forte odore di gas era  stato avvertito nella borgata di Talsano. Decine le telefonate giunte al centralino dei vigili del fuoco. Era stata allertata l’Arpa, l’Agenzia regionale per la protezione ambientale che ha effettuato i controlli così come accade da anni. La puzza di gas era  stata avvertita sino alla periferia della borgata e anche in alcune zone della litoranea jonico-salentina, nel territorio di Leporano. Un allarme analogo nelle settimane precedenti n città.

Il centralino del 115 era stato tempestato da telefonate di cittadini, soprattutto residenti nel borgo, che segnalavano una insopportabile puzza di gas. Il solito odore acre con il quale i tarantini sono costretti, loro malgrado, a convivere periodicamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche