Provincia

Adesso iniziano i lavori per l’isola ecologica. Il sindaco: “Un centro moderno”

Costeranno 250mila euro


FRAGAGNANO – Sono partiti i lavori di riqualificazione, ammodernamento e potenziamento del centro comunale di raccolta, isola ecologica, sito nei pressi della zona industriale. Il centro più volte ha subito incendi di natura dolosa che hanno provocato ingenti danni, infatti il sito non era più aperto da qualche anno.
Si tratta di lavori di importo pari a 250 mila euro, rivenienti da un finanziamento regionale intercettato dalla amministrazione comunale guidata dal sindaco Lino Andrisano.
“Siamo sempre al lavoro – dichiara Andrisano – per la nostra comunità ed i fatti lo dimostrano. Abbiamo dato il via anche a questa importante iniziativa che la nostra comunità aspettava da tempo, considerato che in passato qualcuno ha provocato incendi danneggiando l’intera area. Ma nonostante ciò, non ci siamo mai fermati ed abbiamo lavorato in silenzio per ottenere questo grandioso risultato. I lavori in corso prevedono la riqualificazione del sito, nonché l’ammodernamento ed il potenziamento dello stesso. Inoltre il progetto prevede un vasto spazio riservato al parcheggio, oltre che una ampia area di smaltimento per rifiuti ingombranti e di altro genere. In più sarà installato un impianto di videosorveglianza per controllare ed eventualmente sanzionare i trasgressori.In questo momento – conclude il primo cittadino – sono stati avviati i lavori di bonifica per poi dare il via al rifacimento dell’impianto ed alla realizzazione della nuova isola ecologica”. Fu proprio il Sindaco Lino Andrisano a recarsi presso l’Assessorato all’Ambiente della Regione Puglia per la firma del disciplinare di gara regolante i rapporti tra il Comune e l’Ente regionale, contente le varie procedure da avviare entro i tempi stabiliti con la descrizione dell’opera che dovrà essere realizzata. Importante è stato il supporto dell’ufficio tecnico comunale guidato dall’architetto Antonio Dattis che ha seguito con impegno e costanza l’intero iter amministrativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche