Provincia

“Mutui rinegoziati a Pulsano. Ma senza risparmio”

Il Pd critica l’amministrazione


PULSANO – “L’ultimo consiglio comunale  ha affrontato il tema della rinegoziazione dei mutui contratti dall’amministrazione nel corso degli ultimi anni. Lo strumento della rinegoziazione è stato messo a disposizione degli enti locali dal governo Renzi al fine di permettere una riduzione dell’importo delle rate di mutuo che i Comuni hanno contratto nel tempo attraverso un loro allungamento, in modo tale da liberare risorse, in un momento di gravi difficoltà dei bilanci pubblici, da utilizzare in servizi importanti per le comunità. Purtroppo a Pulsano tale strumento è stato utilizzato solo come artificio di cassa e non per obiettivi di risparmio”.  Così il  Partito Democratico di Pulsano.

“L’amministrazione di centrodestra, infatti, approvando la rinegoziazione di ben 16 mutui, ha finito non già col mettere più risorse a disposizione delle casse comunali, ma con l’aumentare l’indebitamento dell’Ente e diminuirne ulteriormente la solidità (come specificato peraltro nello studio della Finance Active Italy, la società incaricata di valutare la rinegoziazione)-viene sottolineato in una nota- alleggerendo solo per i primi anni un bilancio ormai palesemente in grande difficoltà, la giunta Ecclesia punta unicamente a salvarsi dal baratro finanziario, ignorando che il peso del debito, allungato fino al 2040, graverà maggiormente sul bilancio pubblico delle prossime generazione. Considerando tutti gli altri mutui accesi, 43 in totale, in questo modo la giunta condanna Pulsano alla impossibilità di una ripresa economica e a servizi alla cittadinanza sempre più scadenti. Tutto ciò è dimostrato, inoltre, dalla mancata indicazione, da parte dell’assessore alle Finanze Luigi Laterza, di come l’amministrazione intenda investire i risparmi derivanti dalla rinegoziazione.

Maria Cristina Tomai Pitinca, capogruppo del Partito Democratico commenta: “L’assenza di un progetto di paese è sempre più evidente. Si chiede di approvare una rinegoziazione dei debiti sicuramente non vantaggiosa alla lunga per i cittadini di Pulsano e non si comunica nemmeno informalmente gli obiettivi che l’amministrazione si propone di ottenere con questa rinegoziazione.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche