Provincia

Grottaglie, il sindaco vieta i botti di Capodanno

Dal 17 dicembre al 10 gennaio. Per tutelare cittadini e animali


GROTTAGLIE-  Il sindaco vieta i botti.

“Con l’approssimarsi delle festività natalizie e di fine anno è consuetudine effettuare accensione e lanci di fuochi d’artificio, sparo di petardi anche di grossa dimensione e potenza, lo scoppio di mortaretti, razzi ed altri artifici pirotecnici- si legge in una nota del Comune- purtroppo, queste cattive abitudini, anche se assecondate da una tradizione diffusa sul territorio nazionale, è al contempo causa di gravi incidenti che si verificano per l’uso sconsiderato di materiale pirotecnico spesso vietato dalle normative vigenti in materia di esplosivi.

Inoltre, tali consuetudini incidono notevolmente sia sulla quiete dei cittadini che degli stessi animali particolarmente sensibili all’uso di esplosivi”.

Per tali ragioni il Sindaco, Ciro Alabrese, ha ritenuto opportuno emanare una ordinanza che vieta su tutto il territorio comunale “l’accensione e il lancio di fuochi d’artificio, sparo di petardi, scoppio di mortaretti, razzi ed altri artifici pirotecnici, anche se di libera vendita, dal 17.12.2015 al 10.1.2016.”

“ Ho ritenuto necessario emanare questa ordinanza, ha dichiarato il sindaco Ciro Alabrese -, allo scopo ti tutelare l’incolumità  e la quiete dei cittadini ed anche la tranquillità degli animali; inoltre ho inteso rispondere adeguatamente alle giuste e numerose sollecitazioni dei tanti cittadini che chiedono provvedimenti adeguati  in tale direzione”.
“Si può meglio festeggiare, conclude il sindaco, le festività anche senza impiego di materiale pericoloso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche