20 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 20 Ottobre 2020 alle 21:48:32

Provincia

Lavoro per chi è in difficoltà a Fragagnano

Il Servizio civico comunale


FRAGAGNANO – E’ stato fissato al 18 febbraio il giorno ultimo per presentare la domanda per il servizio civico comunale, in seguito alla pubblicazione

del bando per la selezione delle unità da destinare all’espletamento di attività di servizio civico comunale.

L’iniziativa – nata dalla volontà dell’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Lino Andrisano – ha come obiettivo quello di aiutare quanti si trovino in situazioni di disagio economico ed occupazionale.

Il bando è rivolto alle donne di età compresa tra i 18 e i 60 anni e gli uomini di età compresa tra i 18 e i 64 anni, residenti da oltre un anno a Fragagnano e privi di occupazione, che versano in precarie condizioni economiche.

“Dopo aver avviato questo progetto – commenta Andrisano – nello scorso biennio, arriva la pubblicazione del nuovo bando. Abbiamo deciso sin da subito di attivare il servizio civico comunale al fine di aiutare e sostenere tutti coloro che vivono in situazioni di difficoltà e che spesso si rivolgono al Comune per chiedere un aiuto. In questo modo, l’ufficio dei servizi sociali – continua Andrisano – formulerà una graduatoria dove attingere per l’espletamento delle varie attività. Il nostro obiettivo è quello di sostituire il solo contributo economico, spesso causa di assistenzialismo, con un aiuto che possa dare dignità al cittadino.

Noi abbiamo anticipato – sottolinea il Sindaco – i tempi.Diversi comuni stanno adottando il cosiddetto baratto amministrativo. Noi da ben due anni diamo questa opportunità attraverso il servizio civico comunale”.

Due le aree in cui dividono le attività che i richiedenti effettueranno, così come previsto dal bando: una sociale ed educativa, l’altra custodia, pulizia e vigilanza del patrimonio comunale.

Gli addetti non potranno in alcun caso svolgere prestazioni superiori a 3 ore giornaliere ed il compenso forfettario onnicomprensivo da liquidarsi mensilmente è ragguagliato al numero di ore effettivamente rese e rilevate dal registro delle presenze.

“Sono davvero tante – conclude il primo cittadino – le persone che hanno aderito a questo progetto e che vengono in comune per svolgere le varie attività”.

Il bando, ideato dall’Assessore ai Servizi Sociali Anna Rita Massaro e seguito dal responsabile dell’ufficio, Annachiara Colucci, è pubblicato sul sito istituzionale del Comune dove è possibile scaricare la documentazione necessaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche