Provincia

“La gestione politica del Pdl è stata perdente”

MARTINA F. – Si allunga l’elenco degli scontenti della gestione Nessa-Marraffa del Pdl dopo l’esito elettorale alle ultime amministrative. Anche Rosanna Strippoli, ex assessore e presidente del consiglio comunale, parla di scelte non condivise all’interno del partito e di strategie sbagliate che hanno portato alla sconfitta. Medico, è impegnatissima con i suoi pazienti, ma non trascura la politica. Anche se alle ultime elezioni ha preferito non candidarsi resta sempre con l’occhio rivolto al suo partito.

Dottoressa, perché il Pdl ha perso le elezioni? “Per le molte contraddizioni e per l’assenza di una strategia politica ben definitiva che avrebbe potuto portare alla vittoria del centrodestra”. Cosa resta da fare ora? “Naturalmente questa sconfitta politica rappresenta un segnale ben preciso della necessità di ridiscutere l’identità politica del popolo del centrodestra ed il ruolo che dovrà avere nel proporsi alla guida di un’Amministrazione”. In occasione del sì o no primarie molti indici erano rivolti contro il senatore Nessa, commissario del Pdl a Martina Franca che a fine marzo annunciò le dimissioni, oggi in parte rientrate. Come considera questo dietrofront? “Fermo restando il concetto che la gestione politica del partito a Martina Franca si è dimostrata chiaramente perdente ritengo che non serva esprimersi sul rispetto o meno dell’impegno di qualcuno. Occorre, invece, aprire con urgenza un dibattito tra tutte le componenti, soprattutto quelle che non hanno condiviso i metodi usati nelle ultime elezioni. Con questo voglio ricordare agli attuali referenti che siamo di centrodestra e che tali restiamo”. Resta l’amarezza del risultato elettorale? “Certamente, ma ora è necessario un cambiamento. Il partito va rinnovato perchè non si può certo restare in queste condizioni. E’ necessario ed urgente agire in fretta”.

M.D.B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche