06 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Maggio 2021 alle 15:58:04

Provincia

La Manzoni è un cantiere, genitori preoccupati. Tutte le foto

Il caso sollevato per il potenziale pericolo nella scuola di Lizzano


LIZZANO – “Il 13 gennaio si è aperto il cantiere alla scuola elementare A. Manzoni per effettuare i lavori di efficientamento energetico tra cui è compresa la sostituzione degli infissi esterni e intonaci esterni. Tale situazione sta destando ulteriore preoccupazione tra i genitori degli alunni in quanto si potrà immaginare il disagio per lo svolgimento delle attività didattiche e il potenziale pericolo per gli alunni che si ritroveranno per cinque mesi (tanto dovrebbero durare i lavori) a stare in un cantiere aperto”.  Scende in campo il consigliere e comunale Ilaria Saracino.

“In più occasioni attraverso le numerose interrogazioni e lettere che ho inviato al Prefetto e al Sindaco avevo chiesto lo spostamento delle classi in altre sedi in quanto appare inconcepibile che i lavori nell’edificio vengano effettuati alla presenza degli alunni- aggiunge- avevo anche invitato l’amministrazione, qualche mese addietro, ad effettuare i suddetti lavori nel periodo estivo per evitare i disagi e il Sindaco aveva promesso che sarebbero iniziati in quel periodo, ma così non è stato. Oltre a questo pare che alla scuola Manzoni i problemi non finiscano mai, infatti sono stati chiusi due aule e i due bagni in misura cautelativa, così si legge nella comunicazione inviata ai genitori,  perché sono comparsi dei rigonfiamenti dell’intonaco del solaio, quindi si dovranno effettuare indagini anche di staticità del  tetto per questa parte dell’edificio.

Tutto questo avviene perché  questa amministrazione comunale non si è mai occupata della manutenzione degli edifici, neanche di quella ordinaria, quindi è sintomatico che i vecchi edifici dopo  anni di completo abbandono   presentino criticità varie nella struttura. Ancora una volta, ancora  oggi, alcuni genitori per precauzione non  hanno portato i  figli a scuola e un gruppo di essi ha chiesto nuovamente l’intervento dei vigili del  fuoco che intorno alle ore 12,  sono ritornati ad effettuare nuove verifiche al plesso scolastico. Tutto ciò avviene ovviamente durante le attività didattiche. La situazione appare veramente grave, gli alunni rischiano di non poter effettuare  regolarmente  le attività scolastiche, obbligatorie per legge.

La dirigente scolastica di nuova nomina totalmente priva di responsabilità viene purtroppo bersagliata dai genitori, ma altro non può fare che sollecitare l’amministrazione comunale a provvedere con urgenza ad effettuare gli interventi secondo quanto stabilisce la legge in materia, come ha già fatto”. Alcuni genitori hanno chiesto di incontrare il consigliere comunale Ilaria Saracino affinchè possa rappresentare le loro istanze a Sindaco e al Prefetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche