29 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 29 Luglio 2021 alle 11:00:10

Provincia di Taranto

“E’ una scelta coscienziosa”


GROTTAGLIE – “Non è una vittoria, ma una scelta coscienziosa”. Commenta così il sindaco Ciro Alabrese la decisione assunta a Bari martedì scorso dalla giunta regionale di lasciare aperto il Punto Nascita del “San Marco” di Grottaglie e chiudere quello del “Giannuzzi” di Manduria. “L’accordo quadro – osserva il primo cittadino – ha l’obiettivo specifico di tutelare la mamme ed è questo che a Bari abbiamo rivendicato. Scegliendo il San Marco si garantisce alle partorienti la sicurezza di poter raggiungere, in casi di emergenza, il punto nascita di primo livello, ovvero il SS. Annunziata in breve tempo. Non è la distanza tra la casa delle mamme e l’ospedale che va considerata.

E qui che sta l’equivoco”. Si riferisce chiaramente alle polemiche innescate da Manduria dove la chiusura del reparto sta alimentando le tensioni all’interno del Pd. Ieri un gruppo di iscritti ed il segretario cittadino hanno lasciato il partito, accusandolo di aver “mescolato le carte” in quel di Bari. “Siamo andati a Bari perchè temevamo che si stesse mettendo in atto una scelta sbagliata indicando come Punto Nascita il Giannuzzi”insiste Alabrese “abbiamo solo incontrato Attolini che, davanti alle nostre osservazioni, non ha potuto far altro che prendere atto dell’errore che si sta per compiere. Piacerebbe anche a me che ci fosse un Punto Nascita in ogni Comune, ma le risorse non ci sono e bisogna quindi avere la capacità e la responsabilità di assumere delle scelte che tutelino tutti. Capisco la delusione dei rapprsentanti del Pd di Manduria e so che non sarà facile spiegare alla comunità messapica le ragioni di questa scelta, ma sono sicuro che anche loro presto si renderanno conto che si stava sbagliando”. Ieri sera c’è stato il Consiglio comunale monotematico nato per avviare azioni di protesta che, però, non sono servite (è stato annullato, infatti, il corteo previsto per domani). Il sindaco ha riferito dell’incontro con Attolini alla presenza anche di alcuni consiglieri regionali e sindaci del circondario. Domani, alle ore 19, in piazza P. di Piemonte incontrerà la città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche