18 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Aprile 2021 alle 14:47:29

Provincia

Manduria salva grazie a noi


TARANTO – Si litiga ormai per tutto, anche per il rinnovo delle cariche all’interno dell’assemblea dei sindaci per l’Asl. Lunedì mattina si è consumata una brutta pagina politica, ha detto qualcuno che, dai banchi di centrosinistra ora grida allo scandalo. Il fatto: l’assemblea dei sindaci è stata chiamata per rinnovare le cariche dei due Comuni che, poichè commissariato (Manduria) o essendo mutata la gestione amministrativa (a Mottola si è appena votato), andavano rieletti. “La prima proposta è stata lanciata dal gruppo di sindaci del centrosinistra – ci racconta il sindaco Ciro Alabrese che è già componente per Grottaglie della rappresentanza dei sindaci.

“Avevamo suggerito di votare per Mottola o per Martina Franca e di lasciare, seppure sotto una gestione commissariale, Manduria. Dal centrodestra le risposte sono state tante e confuse ed il dibattito è andato avanti per oltre tre ore togliendo, quindi, tempo all’argomento principale della convocazione dell’assemblea, ovvero alla fase 2 del piano di rientro sanitario”. Alla fine sono stati eletti i sindaci di Castellaneta al posto di Mottola, mentre Manduria resta nella rappresentanza. “E’ salva solo grazie a noi, sindaci di centrosinistra” insiste Alabrese “che abbiamo rinunciato a un nostro rappresentante pur di non continuare a mortificare il territorio messapico”. Undici i voti per Gugliotti, sindaco di Castellaneta e dodici per il commissario prefettizio Lombardo di Manduria. “Era assurdo lasciare fuori Manduria ed è assurdo che contro la nostra proposta abbiano votato anche quei sindaci, di centrodestra, che, invece, si sono fatti paladini per la difesa dell’ospedale Giannuzzi. I Comuni del centrosinistra, dal Pd a Sel, non hanno invece esitato a dichiarare che avrebbero votato per Manduria”. “Ma come fa il sindaco Alabrese a sapere come e chi ha votato per il commissario Lombardo?” ribatte intanto il sindaco Alberto Chimienti di Maruggio che in quanto di centrodestra e tra coloro che hanno giudicato “scellerata” la chiusura di Ostetricia e Nido a Manduria, si sente chiamato in causa dalle dichiarazioni di Alabrese. “Il centro-sinistra – aggiunge – dovrebbe capire cosa è la democrazia. Se il voto è segreto come fa a sapere per chi ho votato? Anche io ho votato per Lombardo e quindi può darsi che altri di centrosinistra abbiano votato per Castellaneta. D’altronde anche loro hanno rifiutato la nostra proposta quando avevamo suggerito di eleggere il sindaco Gugliotti ed il commissario di Manduria”.

Maria De Bartolomeo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche