Provincia

Le masserie aprono le porte sotto le stelle


TARANTO – Si torna a parlare di masserie e di tradizioni. Oggi a Bari l’assessore regionale alle Risorse agroalimentari, Dario Stefàno ha presentato la seconda edizione di “Masserie sotto le stelle”, la manifestazione che promuove i valori legali all’ambiente, all’alimentazione sana e consapevole, all’agricoltura ed alle tradizioni rurali. Quest’anno sono 66 le masserie di Puglia che aprono le porte ai turisti con laboratori didattici e percorsi enogastronomici. Sette di queste sono nella provincia ionica. L’edizione della manifestazione, promossa dall’assessorato regionale sulla scorta delle legge regionale del 26 febbraio 2008 che ha istituito e riconosciuto le masserie didattiche, toccherà sette dei Comuni dell’arco ionico. Partendo da Laterza, passando per Mottola, Martina Franca, Castellaneta e Castellaneta Marina, fino a Crispiano e Manduria si potranno assaporare le tradizioni di Puglia.

Sono, infatti, territori in cui la cultura agricola la fa da padrona ed in cui le aziende agricole ed agroturistiche conservano anni di storia e di sapienza. Spesso ubicate nelle costruzioni tipiche dell’architettura rurale pugliese, le masserie, alcune risalienti al 1700, consentiranno a turisti e visitatori di assistere alla mungitura o alla preparazione del formaggio, piuttosto che alla creazione di cesti e cestini in vimini. Ma non basta perchè il turista sarà il vero protagonista. Potrà infatti partecipare attivamente alla preparazione di prodotti che, partendo dalla terra, subiscono una trasformazione seguendo le regole della tradizione e dell’alimentazione sana. L’occasione sarà ghiotta per degustare i piatti tipici del posto, ma anche per visitare le masserie veri e propri templi che raccolgono la storia della cultura rurale ed in cui l’agricoltore è la figura chiave della storia economica e sociale della Puglia. Custode di un patrimonio di conoscenze e tradizioni agroalimentari e che, nelle masserie didattiche, svela i segreti della filiera produttiva. L’appuntamento è per sabato 23 giugno prossimo quando, sotto un cielo di stelle, le masserie apriranno le porte ai visitatori per un tuffo nel passato e nei colori e sapori della Puglia. Nel tarantino le masserie che partecipano all’evento sono: “Sierro Lo Greco” di Laterza; “Tripoli Giuseppa” di Castellaneta; “Lemarangi” di Mottola; “Del Duca” di Crispiano; “Madonna dell’Arco” di Martina Franca; “Donna Clementina” di Castellaneta Marina; “Fattoria Il Noce” e “Masseria Surani Grande” di Manduria. I laboratori didattici sono aperti a tutti, anche ai diversamente abili. Per informazioni www.masseriesottolestelle.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche