17 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Aprile 2021 alle 18:16:49

Provincia

“Insetti e topi non ci fanno vivere in pace”


SAN GIORGIO – Zanzare, mosche, topi e gatti grandi come tigri. Non siamo nella giungla, bensì in pieno centro cittadino. Tra via Corsica e via Costantinopoli un terreno ed un casolare abbandonato stanno creando gravi disagi ai residenti delle case circostanti. Il suolo non viene ripulito da diversi anni ed è diventato ricettacolo per animali che, specie in questo periodo dell’anno, impediscono ai cittadini di poter trascorrere qualche ora all’aria aperta nei propri giardini. Una foresta si erge tra le case. Qui risiedono indisturbati decine di gatti che spesso superano i confini. Ma la sporcizia alimenta il proliferare di insetti fastidiosi che, in alcuni casi, stanno creando vera preoccupazione alle famiglie.

C’è chi soffre di allergie e chiaramente viene penalizzato dalla presenza di piante ed erbacce e chi ha bambini che non possono nemmeno giocare all’aria aperta perchè continuamente colpiti dalle zanzare. Costretti a spendere soldi per cercare di alleviare con medicinali e cure le sofferenze ai piccoli ed a chi continua a starnutire per l’allergia, i residenti dicono basta ma non sanno a quale “santo” rivolgersi. “Abbiamo già scritto al sindaco ed all’assessore all’Ambiente – ci racconta uno dei firmatari dell’esposto presentato ad aprile – ma finora nulla è cambiato. Con sacrificio ci siamo costruiti questa casa e non possiamo liberamente starcene in giardino perchè i gatti ci entrano in casa o perchè le zanzare ci mangiano vivi”. Quel suolo è di proprietà privata e pare sia conteso tra diversi eredi, intanto però sta mettendo a dura prova la pazienza di chi ci vive a stretto contatto. “”E’ una situazione davvero intollerabile anche per la presenza di amianto” insistono i residenti che hanno un suggerimento per il Comune. “Se è vero che esiste un’ordinanza sindacale per obbligare i proprietari a tenere puliti i suoli – dicono – allora la si faccia valere, anche coattivamente”. Altrove i Comuni provvedono direttamente a ripulire i suoli abbandonati addebitando le spesa ai proprietari. “Non si potrebbe usare lo stesso sistema anche qui?” chiedono i cittadini che hanno inoltre segnalato la difficoltà per i mezzi della nettezza urbana a pulire le strade della zona. Su via Corsica non è stata installata la dovuta segnaletica che vieta la sosta nelle ore di spazzamento. “Ci è stato risposto che non ci sono i soldi per i cartelli” replicano i residenti che provocatoriamente si propongono per sostenere la spesa, tanta e l’esasperazione ed il bisogno di vivere in tranquillità. Stasera, intanto, si riunisce il consiglio, la sede più giusta per discutere anche di questi argomenti.

M.D.B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche