21 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Aprile 2021 alle 09:30:12

Provincia

Tursi, al via i primi lavori


MARTINA F. – Ci sono i primi interventi per garantire alla squadra di calcio del Martina uno stadio a norma in cui disputare il campionato di LegaPro. Con due distinte determine, lo scorso 13 giugno, l’amministrazione comunale ha disposto la spesa per una nuova recinzione e per l’allestimento di un prefabbricato in cui allestire la sala stampa e la sala antidoping. “L’associazione sportiva dilettantistica Asd Martina Franca ha vinto il campionato nazionale dilettanti (Girone H) conclusosi il 6 maggio scorso conquistando la promozione nella categoria superiore” scrive l’ing. Mandina del settore Lavori Pubblici nella determina in cui aggiunge che “con lettera del 25 maggio la Commissione impianti sportivi della Lega Pro ha intimato alla società tutta una serie di adempimenti consistenti nell’adeguamento dello stadio comunale Tursi, da effettuarsi entro il 18 giugno, dovendo, altrimenti l’associazione indicare la disponibilità di un altro impianto avente le caratteristiche richieste dal sistema nazionale delle licenze FIGC”.

“Poichè quest’ultima ipotesi non risulta praticabile” fa sapere Mandina e per evitare alla squadra di calcio di non partecipare al campionato, il Comune ha deciso di realizzare una struttura prefabbricata in legno lamellare amovibile da ubicarsi nell’area esterna antistante gli spogliatoi del campo da adibire a sala stampa e locale antidoping per una spesa di 36mila euro. Per le stesse ragioni, ma soprattutto per garantire la sicurezza ai giocatori durante le partite evitando che arrivino oggetti in campo, lo stesso settore Lavori Pubblici ha affidato, con altra determina ed in via diretta, la realizzazione di una rete di protezione per fermare il lancio di oggetti in campo, per una spesa che supera di poco le duemila euro. Insomma, l’assessore allo Sport, Stefano Coletta è stato di parola. Qualche giorno fa annunciava interventi allo stadio. Eccoli, dunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche