Provincia

Crisi, in Basilica una lezione di Profumo


MARTINA F. – La città della Valle d’Itria accende i riflettori sulla crisi economica e lo fa con un ospite illustre. Domani sera, il dott. Alessandro Profumo, noto bachiere e presidente della Banca Monte dei Paschi di Siena sarà il relatore dell’incontro promosso nell’ambito del programma “I Giorni della Tiara”. “Crisi economica ed Europa” è il tema dell’incontro che si svilupperà all’interno della sala “coro della Basilica” a partire dalle ore 20. Banchiere ed esperto di economica cercherà di illustrare al pubblico la situazione italiana ed europea dell’attuale crisi economica. La Basilica di San Martino ospita dallo scorso 24 luglio la Tiara di Leone XIII.

L’alto copricapo argenteo al quale si applicavano dal tempo di Bonifacio VIII due corone e dal 1314 tre corone, resterà esposto fino al 12 luglio. Questi gli orari di visita: nei feriali 10-12; 18-19 e 20-23; nei festivi 11-11,30; 18-19; 20-21; 22-23. Le iniziative vanno avanti sino al 10 luglio. Per venerdì 6 luglio è in programma, alle ore 20 in Basilica, la Lectio di Don Cosimo Semeraro, segretario del Pontificio Comitato di Scienze Storiche su “Leone XIII tra trono, altare ed emergenze sociali”. Dal 7 al 9 luglio è festa patronale e la Basilica si prepara ad ospiare l’Arcivescovo Metropolita Mons. Filippo Santoro e l’Arcivescovo di Tours, Mons. Nicolas Bernard Aubertin. Il Vescovo Santoro indosserà per la prima volta in Valle d’Itria il “pallio” che riceve oggi dal Papa Benedetto XVI durante la celebrazione eucaristica delle ore 21 di domenica 8. Martedì 10 luglio Luciano Violante, presidente emerito della Camera dei Deputati e Francesco Paolo Casavola, presidente emerito della Corte Costituzionale relazioneranno su : “Dalla Rerum novarum di Leone XIII ad oggi: la Dottrina Sociale della Chiesa”. Appuntamento per le ore 20 in Basilica. La Chiesa martinese quindi si interfaccia col territorio per parlare di crisi, di emergenza sociale sempre nel solco tracciato dal cristianesimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche