Provincia

Successo per la festa della scuola in fattoria

L'iniziativa della Cia, Agricoltori Italiani, ha organizzato presso l’Istituto Comprensivo Pascoli-Giovinazzi


CASTELLANETA – Un successo la 8a Festa di Scuola in Fattoria che la Cia Agricoltori Italiani ha organizzato presso l’Istituto Comprensivo Pascoli-Giovinazzi a Castellaneta.

La manifestazione si è svolta nel piazzale antistante la scuola e in quello interno, dove sono stati montati diversi gazebo di colore verde; nel piazzale interno è stato organizzato un buffet di albicocche e focaccia; le albicocche sono state fornite dalle aziende Mario e Aniello di Cristo, Pietro Errico e dalla ditta Conespo, aderenti alla Cia. All’avvio della festa vi è stata una breve presentazione del progetto Scuola in Fattoria in cui è stata evidenziata la validità del percorso sviluppato dalla Cia in collaborazione con le scuole, da oltre dieci anni, utile a conoscere il territorio, le diverse realtà produttive e il variegato mondo agricolo.

Al progetto dell’anno scolastico hanno preso parte circa 200 bambini delle classi terze, quarte e quinte della scuola primaria.I ragazzi si sono poi esibiti in canti e balli collegati al mondo dell’agricoltura e dell’alimentazione; una delle quarte poi ha presentato il risultato del progetto Terra-Canto-Memoria coordinato dall’esperta Annarita Di Leo del gruppo Terraross, accompagnata per l’occasione da Ciccio Raguso e la sua fisarmonica. Alla manifestazione erano presenti le insegnanti che hanno seguito il progetto e i genitori degli alunni, Angelica Molfetta (Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo Pascoli-Giovinazzi), Annarita D’Ettorre (Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Castellaneta), Carmela Losito e Melita Ciulli referenti del progetto per l’Istituto Comprensivo Pascoli-Giovinazzi e le altre insegnanti Mara Giandomenico, Marisa Giannico, Vita Sassi, Annamaria Nardò, Mariarosaria Pancallo, Ester Abrusci, Carmela Serra, Annamaria Petrera, Lina Battaglino, Maria Dora Gasbarro, Angela Tucci, Domenica Digregorio, Annalisa Sportelli, Patrizia Milillo e Patrizia De Vietro; presente anche Vito Rubino, direttore provinciale della Cia di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche