17 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Aprile 2021 alle 18:16:49

Provincia

Raddoppio. E’ scontro in consiglio


MASSAFRA – Si torna a discutere del progetto presentato dall’Appia Energy per il raddoppio del termovalorizzatore di contrada Console. Ed è scontro. In consiglio comunale stamattina le posizioni contrastanti tra maggioranza ed opposizione e tra gli stessi banchi di minoranza. Da mesi Sel dichiara la propria posizione di contrarietà al raddoppio, mentre il Comune ha già espresso il parere favorevole tecnico-urbanistico durante la prima conferenza di servizi. Stamattina il capogruppo Baccaro ha ribadito l’appello a ritirare quel “sì”.

Tra i banchi di maggioranza, invece, il consigliere Pelillo, capogruppo della Puglia prima di Tutto, ha letto un documento in cui l’intera maggioranza invita il sindaco Tamburrano a seguire le verifiche in corso e suggerisce di aspettare gli esiti degli accertamenti. Mentre il Pd -che si è già fatto promotore, a livello regionale, di una richiesta di moratoria su tutti gli impianti – stamattina, insieme a Udc e Costituente di Centro, ha chiesto al primo cittadino di farsi promotore di una iniziativa presso la Provincia che blocchi i percorsi autorizzativi di tutti gli impianti nonchè di farsi garante della salute dei massafresi. Intanto l’iter per il raddoppio va avanti. Lo studio di impatto sanitario che l’Arpa e l’Asl hanno chiesto all’Appia Energy è già pronto e dovrebbe essere consegnato entro la fine della settimana. Con quel parere si tornerà in Provincia per la decisione definitiva sul rilascio della Via (Valutazione di impatto ambientale). Intanto il comitato “No-raddoppio” è tornato a manifestare in strada. Prima del consiglio c’è stato un sit-in nella piazza Garibaldi antistante il Municipio e poi tutti in aula ad assistere ai lavori del consiglio comunale monotematico. Momenti di tensione si sono vissuti nella mattinata con i protestatori che gridavano il proprio dissenso al raddoppio. Ma la domanda sorge spontanea. Che utilità ha il consiglio comunale odierno se il parere è già stato rilasciato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche