Provincia

Vice presidenza. E’ scontro


MARTINA F. – Un film già visto quello che sta interessando il confronto tutto interno all’opposizione sull’elezione del vice presidente del consiglio comunale. Anche oggi, come accadde nell’amministrazione Palazzo, lo scontro è tra Michele Marraffa e Michele Muschio Schiavone. Qualche anno fa i due si contendevano la presidenza del consiglio comunale. La spuntò Marraffa. Oggi sono i portavoce del confronto in atto per la vice presidenza del nuovo consiglio comunale. Questi i fatti. Durante la prima assemblea della nuova amministrazione di centrosinistra targata Ancona, i due gruppi di minoranza si sono scontrati sul nome da indicare. Quasi a sorpresa, infatti, la maggioranza ha voluto assegnare all’opposizione la carica di vice presidente.

A condizione, però, di avere un nome unico. Il centrodestra ha indicato Donatella Castellana di Idealista, mentre l’Udc ha fatto il nome di Martino Miali. Nomi su cui si continua a discutere perchè, a quanto pare, non c’è ancora un’intesa. Mentre il Pdl è ottimista e ritiene che Castellana possa trovare il consenso dell’Udc, dai moderati il capogruppo Michele Muschio Schiavone dice d’essere “disposto a fare un passo indietro su Miali a condizione che anche gli altri azzerino la candidatura di Castellana”. “Correttezza vuole – dichiara – che in aula quando la maggioranza ha chiesto il nome ci sarebbe dovuta essere una discussione. Così non è stato. Si è fatto subito il nome di Castellana. Sono le solite storie”. Cerca comunque di placare gli animi. “A noi non ci interessano le poltrone – conclude – e siamo disposti al dialogo”. Possibilista anche Marraffa: “Credo che in questo momento è il buon senso che debba prevalere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche