Provincia

Alunno dell’anno all’istituto Rodari

E' Federica Galante, frequentante la classe 2^ C della Scuola Secondaria di 1°


PALAGIANO – In occasione della Giornata Internazionale del Risparmio, la Banca di Credito Cooperativo, di Massafra, ha assegnato il premio Alunno dell’Anno, selezionando i vincitori fra gli studenti  più meritevoli delle Scuole Secondarie  dei Comuni nei quali la banca ha le proprie filiali. L’evento ha avuto luogo sabato scorso  presso l’Auditorium Nicola Lazzaro dell’I.I.S.S. “C. Mondelli” di Massafra. Il concorso è pensato per  incentivare nelle nuove generazioni la ricerca, l’innovazione, il lavoro e la solidarietà.
Quest’anno l’Istituto ha segnalato l’alunna Galante Federica, frequentante la classe 2^ C,  della Scuola Secondaria di 1° dell’Istituto Comprensivo “G. Rodari”. In tutto il suo percorso formativo l’alunna  ha evidenziato un comportamento esemplare, dimostrando di aver interiorizzato e di vivere del tutto naturalmente il rispetto della legalità e delle regole condivise, conseguendo ottimi risultati. Sensibile e discreta, si è impegnata nello studio in modo costante e proficuo sia nelle attività curriculari che extracurriculari.
Federica  vive ogni situazione con estremo equilibrio, dalle attività ludiche alle diverse  dinamiche di apprendimento, alle  relazioni cooperative; ha sempre manifestato una  grande capacità di instaurare positive relazioni con il gruppo-classe, dal quale è stimata e apprezzata, ed ha instaurato un significativo rapporto di fiducia  con gli insegnanti. Sempre pronta ad aiutare i compagni in difficoltà e a condividere il materiale scolastico, è  considerata un sicuro punto di riferimento dall’intera classe. Chi conosce Federica coglie subito la sua umiltà  e la delicatezza con cui presta il suo aiuto. Tutto questo assume un ulteriore valore aggiunto, se si considera che Federica, lo scorso anno scolastico ha vissuto il dramma di una grave perdita in famiglia; e, tuttavia, la delicata situazione  che ha dovuto affrontare, non ne ha condizionato il suo impegno né inficiato il rendimento scolastico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche