13 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Giugno 2021 alle 08:02:35

Provincia

Via libera al bilancio del Comune di Massafra

In Consiglio comunale ok all’assestamento


MASSAFRA – Con 22 voti favorevoli e 2 astenuti il Consiglio comunale ha approvato l’assestamento generale di bilancio e la salvaguardia degli equilibri per l’esercizio 2016/2018. L’assessore al Bilancio e Finanze, Maria Cristina Ricci, nel corso della sua relazione, ha sottolineato le notevoli diffi coltà nella predisposizione dell’atto.

«Siamo stati costretti – ha spiegato Ricci – ad attingere dal fondo di riserva e stanziare somme in alcuni capitoli per esigenze inderogabili, che la precedente amministrazione non aveva previsto; in alcuni casi si è avuto un esaurimento delle somme disponibili, come la fornitura gratuita dei libri di testo (rimpinguato il capitolo per 58.000 euro) o i contributi socio-assistenziali in favore dei minori (rimpinguato il capitolo per 21.000 euro)». L’assessore ha concluso affermando che «permangono gli equilibri di bilancio e le previsioni sono coerenti con i vincoli di fi nanza pubblica».

Diversi consiglieri sono intervenuti nel dibattito. Bramante (Strada Maggiore): «un plauso per aver fatto fronte, nonostante la ristrettezza dei fondi, a determinati impegni, assicurando le giuste risorse».

Tamburrano (Forza Italia): «Il bilancio è in equilibrio e la scorsa Amministrazione va tirata in ballo in termini di scelta e non di responsabilità». Viesti (CoR) ha evidenzato: «La difficoltà di tenere in equilibrio i bilanci, ma occorre una sempre maggiore attenzione». Il capogruppo del Pd, Ida Cardillo, si è soffermata sul ricorso ai debiti fuori bilancio, auspicando che «si eviti di ricorrere a questo strumento», ed ha chiesto una «esatta tempistica per le imposte». Per Gentile (Massafra Cambia) «i bilanci saranno sempre più indirizzati ad individuare scelte e ricercare finanziamenti».

Il sindaco Quarto, intervenendo nella discussione, ha parlato della necessità di «guardare al “fondo di riserva” per far fronte ad alcune spese non derogabili». L’assessore all’Urbanistica, Paolo Lepore, ha relazionato sul punto (votato all’unanimità) inerente l’approvazione del progetto per la costruzione della nuova aula liturgica della parrocchia “S. Leopoldo Mandic”, quale intervento di interesse pubblico ed in particolare di urbanizzazione secondaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche