18 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Aprile 2021 alle 12:17:53

Provincia

L’appello di Brigante: “Potenziate il pubblico”


TARANTO – Il consigliere provinciale dell’Idv, Giovanni Brigante tira per la giacchetta i consiglieri regionali dell’area ionica e suggerisce loro di attivarsi affinchè la sanità tarantina non subisca altri tagli a favore di quella privata. “I tagli alla sanità pubblica protano a dun poteziamento di quella privata – spiega – con la successiva formazione di una lobby e ad una classe sociale sempre più ricca e potente e ad un impoverimento dei più con un aumento del degrado sociale e della crisi economica già incalzante. Una catena che quindi riguarderebbe, innanzitutto, una non tutela della salute e un impoverimento sociale. Noi dell’Idv condividiamo la preoccupazione di Vnedola quanto attacca Monti sulla spending review e afferma ch vogliono sostituire le cure pubbliche con le compagnie di assicurazioni private. Cominci dunque la Regione a ridurre gli sprechi”.

Brigante si compiace del dietrofont sul taglio dei posti letto di geriatria all’ospedale Moscati di Paolo VI, ma segnala altri problemi rimasti irrisolti: dal trasporto per i malati oncologici alla chiusura dei reparti di neonatoologia di Manduria. “Apprezziamo – dice – le rassicurazioni che il direttore dell’Asl, Scattaglia ha dato, ma la qualità dei servizi da rendere ai cittadini va ricercata potenziando il pubblico e non distruggendolo, questo appello lo rivolgo ai consiglieri regionali tarantini e, soprattutto, a quelli di maggioranza presenti in Commissione Sanità, che solo qualche giorno fa, hanno subito un richiamo da parte del consigliere regionale Curto che sottolineava le loro assenze in Commissione nonostante si parlasse di problemi legati al territorio ionico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche