23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 12:23:14

Provincia

Imu e Tarsu. Sindaco sott’accusa


MASSAFRA – Il sindaco Tamburrano finisce nel mirino dei sindacati. Lo Cgil, Cisl e Uil e la categoria dei pensionati accusano il sindaco di aver assunto scelte anti-democratiche e soprattutto in maniera unilaterale. La materia del contendere spazia dai servizi sociali alle tasse. In una lettera aperta lo Spi Cgil di Massafra ricorda a Tamburrano che “il mese di settembre è vicino e ci attendiamo le risposte a molte promesse fatte ai cittadini”. Tra queste primeggia l’abolizione della Tarsu annunciata per fine settembre.

“A quando notizie certe sulla diminuzione delle aliquote Imu?” domandano pur sapendo che per la seconda casa Massafra è il Comune che ha scelto di aumentare la pressione fiscale. “Il sindaco ha scelto da solo – scrivono in un’altra nota le tre sigle sindacali – è ormai convinto di poter decidere tutto da solo, contro ogni forma di partecipazione democratica delle parti sociali della cittadinanza. Da mesi chiediamo un incontro per avanzare proposte condivise su Imu, Tarsu, Irpef, politiche sociali (asili nido, centro anziani e disabili, assistenza socio-sanitaria ecc.) in grado di aiutare le famiglie in un momento di grave crisi. Ma non risponde e va avanti da solo”. Lo Spi Cgil sollecita un tavolo di concertazione per i piani sociali di zona paventando il rischio di perdere i finanziamenti e chiede “una compartecipazione, rispetto al reddito, da parte degli anziani che intendono partecipare ai soggiorni climatici”. Chiedono, inoltre un comitato di gestione per il centro anziani. Potremmo continuare – chiudono – ma chiediamo solo un confronto, nel rispetto della democrazia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche