27 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Luglio 2021 alle 06:58:00

Provincia di Taranto

Al via la Sagra del vino: Le novità di quest’anno. Chiusura con Gli Stadio


CAROSINO – Tante novità per la Sagra del Vino di Carosino. Immancabile, stasera, appena farà buio, la spettacolare accensione della fontana monumentale di Carosino da cui zampillerà il vino con, novità del 2012, una installazione dedicata all’uva a cura dell’ass. culturale “Bottega degli Antichi Mestieri – Il piacere di fare” presieduta da Caterina Fiorino con la dedizione per questo allestimento spettacolare anche di Carmela Imperiale e Adelaide Garofano. C’erano una volta i “palmenti”, tantissimi: quasi uno per ogni casa. Al piano terra o nel semi interrato, piccoli o grandi, tutti animati dalla stessa identica passione: quella di trasformare l’uva in vino! Piccoli torchi, pochi strumenti tecnici ed un sapere tramandato di generazione in generazione.

Carosino, città del vino per lunghissima tradizione, ha conservato numerosi “palmenti” verso i quali si rivolge l’attenzione della giunta guidata dal sindaco Biagio Chiloiro che, in occasione della Sagra del Vino, propone una rinnovata attenzione verso il vino del “particolare”. Venerdì 24 e sabato 25 agosto, per la prima volta, verrà fatta una dimostrazione in piazza su come si fa il vino del “particolare”: gesti di una volta che riemergono dal passato per la conoscenza delle nuove generazioni nella suggestiva cornice del giardino del castello carosinese. Di rilievo, ha evidenziato l’assessore ai Lavori Pubblici Davide Caputo, la possibilità di poter fruire dell’atrio del castello e del bel giardino, terminati anche i lavori del primo piano che sarà inaugurato in autunno. Altri tre i momenti di particolare rilievo della Sagra del Vino di Carosino, giunta alla 46ma edizione e che per la mostra dei vini – ha sottolineato il vice sindaco Carlo Avrusci – taglia il traguardo della 38ma edizione. Il primo giovedì 23 agosto, con l’incontro dedicato ad “Un messaggio per la vita: un calice di vino ma… con prudenza”, a cura del 118 Taranto e Croce Verde” Nunzio Ciccia” di Faggiano con la presenza del dott. Mario Balzanelli, direttore del sistema 118 Taranto. Si rinnova l’atteso appuntamento con il raduno dei sommeliers AIS di Puglia, come ha illustrato il delegato di Taranto Giuseppe Cupertino che col sindaco Chiloiro ha firmato un atto di intesa col Comune di Carosino. Il raduno si terrà venerdì 24 agosto soffermandosi sul tema “Autoctonia e vitigni… minori’ pugliesi: storia, presente e identità futura” con ospiti di grande richiamo. Terzo evento di rilievo, sabato 25 agosto, il convegno su “La qualità senza ritocchi”, a cura del GAL Colline Joniche, con Clarbruno Vedruccio, Oreste Tombolini, Federica Bonello, modera Lilli Ch. D’Amicis. Confermate le tradizionali degustazioni di ottimo Primitivo (e non solo) nelle cantine di Carosino e, ogni sera, musica per tutti gusti con numerosi di stand gastronomici: ricordiamo che un vino dell’Antica Cantina di Carosino è stato degustato ed apprezzato dal Papa Benedetto XII. Da non perdere domenica 26 agosto il concerto con Gli Stadio, biglietti ad un costo contenutissimo (solo 2 euro) in prevendita nel centralissimo Palazzo d’Ayala di Carosino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche