Provincia

Diversificare l’economia. Un bando per le imprese


TARANTO – “L’obiettivo del bando è quello di sostenere lo sviluppo, l’innovazione organizzativa e tecnologica delle microimprese extra agricole e la formazione di microcircuiti locali al fine di diversificare le economie delle aree rurali e sviluppare forme imprenditoriali sostenibili e coerenti con le potenzialità e gli elementi caratterizzanti il territorio del Gal sia in termini dimensionali che tipologici, nonché di incrementare il livello di qualità della vita nelle aree rurali, in particolar modo per i soggetti deboli”. E’ quanto si legge nel bando pubblico per la presentazione di domande di aiuto nell’ambito del Piano di Sviluppo Locale presentato dal Gal Terre del Primitivo, all’interno del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 della Regione Puglia.

Il progetto riguarda esclusivamente interventi che ricadranno nel territorio dei seguenti comuni: Manduria, Avetrana, Lizzano, Maruggio, Torricella, Fragagnano, Sava, San Marzano di San Giuseppe, Erchie, Oria, Torre Santa Susanna. Il sostegno è previsto per la creazione di nuove microimprese e per lo sviluppo competitivo di quelle esistenti per lo svolgimento di attività per i prodotti non compresi nell’Allegato I del Trattato Ue. Sarà concesso il sostegno agli investimenti che rientrano all’interno delle seguenti categorie di spesa: ristrutturazione, adeguamento e ampliamento dei locali da destinare allo svolgimento dell’attività produttiva, commerciale, e/o di servizio; acquisto di software, tecnologie e servizi; acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature per la creazione, l’ammodernamento, il potenziamento e l’ampliamento dell’attività; studi di fattibilità, assistenza e consulenza finalizzati alla creazione, all’ammodernamento, potenziamento e ampliamento dell’attività, consulenze per innovazione tecnologica, organizzativa e commerciale, acquisti di brevetti e licenze e spese generali. La prima scadenza periodica per la presentazione delle domande di aiuto è fissata alla data del 30 settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche