06 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Maggio 2021 alle 15:58:04

Provincia

«Una imboscata da parte di chi non accettava il turn over»

Parla il sindaco Ippolito dopo la caduta dell’amministrazione


CRISPIANO -”E’ stata una imboscata. I politici di professione non hanno accettato il turn over in Giunta e hanno deciso che non si doveva andare avanti”.
E’ diretto Egidio Ippolit,o sindaco per quattro anni, quando parla del “fine corsa” della sua amministrazione.
“Trent’anni di volontariato nella Pro Loco mi hanno insegnato che la politica non deve essere solo teoria. Ho attuato la politica “del fare” ma qualcuno non era d’accordo- aggiunge il primo cittadino – in questi quattro anni abbiamo lavorato. Messa in sicurezza di tutte le strutture scolastiche e riapertura di biblioteca, stadio e cinema sono la testimonianza dell’impegno della Giunta. L’amministrazione è scivolata sul bilancio ma bisogna evidenziare che era stato approvato dal revisore dei conti. Ora temo che con l’arrivo del commissario prefettizio aumentino le tasse.
I cittadini sono arrabbiati perchè speravano nel cambiamento e io ho già chiesto scusa ai cispianesi attraverso i social anche se le mie colpe sono nell’aver tentato di dare linfa a nuovi progetti”.
Ora tornerà , dopo tanti anni, il commissario prefettizio, che avrà il compito, di gestire nove mesi “con un dissesto guidato”.
Il confronto degli ultimi mesi con la minoranza e con i consiglieri dissidenti si è chiusa con una sconfitta. “Una esperienza negativa-aggiunge – ma devo dire che mi avevano avvisato che spesso i politici sono pronti a tendere le imboscate”.
Durate la crisi Ippolito aveva rivolto l’invito a tornare in consiglio comunale e ad evitare l’interruzione dell’attività, con conseguente gestione commissariale.
“Una mancanza di rispetto verso le istituzioni di questa comunità, la cui responsabilità morale, politica, ricade per intero sugli autori di questo oggetto, che hanno tutti un nome, un cognome e una appartenenza politica e altro” aveva detto il primo cittadino.
Nell’ultimo consiglio comunale i quattro consiglieri della ex maggioranza (Paciulli, Liuzzi, Serio e Delfino) hanno votato contro i provvedimenti con i consiglieri della minoranza “Paese Futuro”(Sgobbio, Lodeserto, Carone, Ricci e Caramia), per mandare a casa il primo cittadino.
“Paese Futuro”, con un manifesto firmato con Pd, a Rifondazione Comunista e a La Puglia in più, affisso nelle scorse settimane, aveva scritto “Ippolito non è riuscito a tenere insieme la squadra e soprattutto non è riuscito a tenere insieme il paese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche