16 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Aprile 2021 alle 12:00:44

Provincia

In viale Europa partiti i lavori per il parcheggio


MARTINA F. – Sono iniziati ì i lavori per la realizzazione del parcheggi di viale Europa. Giovedì scorso nel piazzale sono stati scaricati i mezzi meccanici ed i tecnici sono già alle prese con la misurazione degli spazi. Il cantiere, in pratica, è già attivo e da lunedì si prevede l’avvio dei primi scavi. Un progetto importante per la comunità martinese che da sempre vive il problema della carenza di posti auto. Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale ha consegnato le aree alla ditta Mallardi-Resta che si aggiudicò l’appalto a giugno con un’offerta al ribasso del 31%. L’importo complessivo dell’opera ammonta ad un milione e cinquemilaseicentoventidue euro e ventinove centesimi.

“Il parcheggio di Viale Europa – ha commentato l’assessore ai Lavori Pubblici, Franco Convertini – è un’opera strategica per la città poiché contribuirà ad alleggerire il centro storico dalla problematica della sosta auto. Anche la recente destinazione di Piazza d’Angiò ad area a parcheggio va proprio in questa direzione: priorità di questa Amministrazione è rendere la città accogliente e ordinata e la realizzazione di nuove aree di sosta persegue proprio questo obiettivo”. La carenza di posti auto è da sempre un problema per Martina Franca. Residenti e visitatori hanno più volte lamentato la difficoltà a trovare un parcheggio specie nelle aree più centrali e commerciali della città. Con l’intervento avviato giovedì scorso, a cui come dice l’assessore si aggiunge l’allestimento in piazza D’Angiò di altri spazi per posti auto, il disagio dovrebbe attenuarsi. Ma bisognerà aspettare almeno un anno, perché l’azienda appaltatrice ha previsto 400 giorni per completare l’opera di viale Europa. Un’opera che prevede un parcheggio da 80 posti auto su due livelli, con aree verdi, panchine, fontane, ufficio informazioni e bar-servizi con biglietteria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche