Provincia

Distretti urbani del commercio, la programmazione natalizia

E’ stata annunciata l’anticipazione pari al 50% del contributo regionale a beneficio di sette Duc


Distretti urbani del
commercio, ai nastri di partenza con
la programmazione natalizia a Manduria,
Grottaglie, Laterza e Massafra.

Sono undici i DUC della provincia di
Taranto costituiti e ormai tecnicamente
pronti per dare avvio alle attività
di distretto. E di fatto, i primi quattro
(Manduria, Grottaglie, Laterza e Massafra),
prima ancora di avere conferma
della disponibilità, per le festività
natalizie, del contributo regionale,
hanno già programmato un’attività di
animazione delle strade del commercio.
Intanto, c’è una novità di queste
ultime ore, l’anticipazione pari al 50%
(circa 27 mila euro) del contributo
regionale a beneficio di sette DUC
(Castellaneta, Ginosa, Laterza, Massafra,
Grottaglie, Sava, Manduria).

La scorsa settimana hanno infine
completato la fase istruttoria con
l’atto di firma le ultime tre associazioni
di distretto mancanti all’appello
(costituite tra Comune, Confesercenti
e Confcommercio): Taranto, e i due
distretti diffusi di Mottola/Palagiano e
Palagianello e dell’Unione delle Terre
del Mare e del Sole (Avetrana- Fragagnano-
Leporano- Lizzano- Maruggio-
Torricella- Pulsano capofila). Si
completa così la mappa provinciale dei
DUC, per ora chiusa a undici, anche
se sembra ormai certo un recupero
di Statte e Crispiano, ad oggi ancora
fuori dai DUC della provincia.

Gli
undici distretti ammessi dispongono
di risorse per una cifra complessiva,
tra finanziamento pubblico e privato,
pari a 828.840 euro. Il programma
di attività dovrà essere completato in
un arco temporale di sei mesi anche
se si auspica che Regione decida il
raddoppio a dodici, perché altrimenti
non vi sarebbero i tempi tecnici per
realizzare i progetti, considerato che
il mese di dicembre non è da considerare
se non per i quattro DUC che
hanno deciso di cimentarsi con la
prova di Natale. I DUC di Manduria,
Grottaglie, Laterza e Massafra hanno
scelto di partire da subito avviando
la propria attività con il programma
di animazione e addobbi natalizi realizzati
in cofinanziamento tra DUC,
commercianti e Comune. Una prima
prova d’orchestra per questi Comuni
realizzata su un terreno già sperimentato
dai commercianti, in parte
allenati negli anni passati a mettersi
in gioco per la programmazione di
Natale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche