Provincia

Via libera ai fondi per via De Gasperi


MARTINA F. – E’ di 1,5 milioni di euro il finananziamento regionale che consentirà di mettere in sicurezza via De Gasperi. In parte interdetta al traffico da diversi mesi attendeva dalla Regione il via libera ai finanziamenti per la progettazione esecutiva. Interventi che erano stati avviati già dalla precedente amministrazione Palazzo, ma che troveranno esecuzione solo a partire dal prossimo anno. Il belvedere sulla Valle d’Itria rischiava di crollare. La strada, inizialmente totalmente interdetta al traffico e poi riaperta in parte, presenta situazioni di dissesto idrogeologico che hanno obbligato gli organi competenti a richiederne un immediato intervento di messa in sicurezza.

L’area va completamente sistemata e soprattutto va adeguata la rete di scolo delle acque piovane. L’intervento, però, è ancora alla fase progettuale. Esiste cioè solo un’ipotesi di massima. Ma ora, le buone notizie provenienti da Bari lasciano ben sperare che finalmente la strada potrà presto tornare totalmente fruibile e soprattutto sicura. L’assessore ai Lavori Pubblici, Franco Convertini conferma la notizia e prevede per gli inizi del nuovo anno l’avvio dei lavori. Recentemente, infatti, in vista dell’avvio dell’intervento sono state eseguite indagini sismiche propedeutiche alla stesura del progetto definitivo. I tempi stringono, ci fa notare l’assessore, perchè il commissario per il dissesto idrogeologico ha fissato dei paletti molto rigidi nelle procedure di intervento. Non si può perdere, dunque, altro tempo. Intanto scoppia un’altra emergenza. Nei giorni scorsi il dirigente tecnico comunale Mandina ha dovuto emettere un’ordinanza di chiusura al traffico per via Rosmini nel quartiere Fabbricarossa. Qui i lavori di messa in sicurezza di un garage con annesso autolavaggio situato sotto la sede stradale mette a rischio la viabilità. Da qui l’ordinanza in attesa del completamento dei lavori sottostanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche