Provincia

Il Presepe vivente diventa multiculturale

​Un tocco d’Africa a Mottola nella XVIII edizione che si terrà nelle giornate del 17 dicembre 2017 e del 5 gennaio 2018​


MOTTOLA – Il presepe vivente diventa multiculturale.

Un tocco di Africa nel Presepe Vivente di Mottola:
è questa una delle novità della XVIII edizione della
manifestazione che, quest’anno, si svolgerà nelle giornate
del 17 dicembre e 5 gennaio. La sacra rappresentazione
è organizzata dal Gruppo Folk “Motl la Fnodd”, con il
patrocinio del comune di Mottola, e la collaborazione
della Cooperativa sociale “Sorridi” di Palagiano che
ha previsto la partecipazione di ragazzi originari della
Guinea, del Mali e della Nigeria. Si uniranno ai tantissimi
figuranti che, da anni, offrono ai visitatori uno spettacolo
unico. Per la rappresentazione della natività, infatti, è stato
scelto da tempo uno scenario fortemente suggestivo, quello
del Santuario della Madonna delle Sette Lampade, che
l’associazione ha particolarmente a cuore e che si impegna
a tutelare.

Fede, valorizzazione e promozione delle
bellezze del territorio e, quest’anno, anche integrazione: il
Presepe Vivente di Mottola è pronto a regalare emozioni
uniche. Un doppio appuntamento nel cuore del periodo
natalizio che nasce dalla volontà degli organizzatori di
far rivivere le atmosfere della Natività. Un vero e proprio
percorso nell’habitat rupestre in cui è possibile immergersi
nella scene di vita quotidiana, ammirare antichi mestieri
o gli abiti d’epoca cuciti a mano. Il tutto, tra effetti di
luce e musica (anche dal vivo).

L’apertura è prevista
domenica 17 dicembre alle ore 10. Saranno presenti le
autorità e il vescovo di Castellaneta monsignor Claudio
Maniago. Il Presepe sarà aperto anche nel pomeriggio,
dalle 18 alle 22 e il 5 gennaio (alla stessa ora). Anche
in questa edizione, saranno coinvolti i più piccoli e, in
particolar modo, gli alunni della scuola dell’infanzia
Dante Alighieri. In occasione dell’inaugurazione, previsti
canti a tema da parte degli studenti e del Gruppo Folk
“Motl la Fnodd” e accompagnamento musicale delle
immancabili cornamuse. Il 15 dicembre conferenza
stampa in Provincia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche