18 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Aprile 2021 alle 14:47:29

Provincia

Ospedale da chiudere? E’ il giorno della verità


MARTINA F. – In queste ore si sta svolgendo in aula consiliare a Palazzo Ducale l’atteso consiglio comunale monotematico sul futuro dell’ospedale. La delibera regionale con cui si sarebbero annunciate le aperture di nuovi ospedali nel piano di riordino dettato dalla giunta Vendola finisce sul tavolo del sindaco Franco Ancona che ha voluto invitare l’assessore regionale alla Sanità, Ettore Attolini per conoscere direttamente dalle sue parole quale futuro aspetta l’ospedale di Martina Franca. La minaccia di chiusura è rappresentata dall’annuncio di apertura di un nuovo ospedale della Valle d’Itria.

Ma, mentre Pentassuglia ribadisce che Martina Franca non perderà il suo nosocomio, bensì ne conquisterà uno nuovo, dal centrodestra il Pdl ha già avviato una dura battaglia per garantire alla città la conservazione dell’ospedale cittadino ed il ripristino dei servizi che avrebbe dovuto avere prima della seconda fase del piano di riordino ospedaliero. Fase con la quale a Martina Franca è stata evitata la possibilità di aprire l’Unita di Terapia Coronarica ed è stata disposta la chiusura dell’Urologia. In un recente confronto con i cittadini il consigliere regionale e coordinatore cittadino del Pdl, Gianfranco Chiarelli ha chiaramente dichiarato guerra alla Regione: “Dal 2005 – ha detto Chiarelli – il governo regionale di centro sinistra guidato dal presidente Vendola ha operato un saccheggio continuo ai danni della sanità pugliese una politica fatta di promesse non mantenute: dall’esenzione del ticket mai attuata alla razionalizzazione delle liste d’attesa rimaste invece insostenibili se si pensa che per una Tac o una mammografia occorre ancora attendere dai 12 ai 15 mesi. Una politica scriteriata che ha tracciato le direttrici del nuovo piano di riordino i cui effetti estremamente deleteri oggi sono sotto gli occhi di tutti”. Parole che rimbombano anche oggi in aula dove il consigliere regionali ed anche presidente regionale del Pdl, Rocco Palese intervengono nel confonto con Attolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche