15 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Aprile 2021 alle 16:13:34

Provincia

Mensa meno cara. Vincono i genitori


GROTTAGLIE – Vincono i genitori. Stamattina una delegazione di settanta mamme ha invaso gli uffici comunali. Hanno voluto reincontrare il sindaco Ciro Alabrese e l’assessore alla Pubblica Istruzione, Maria Pia Ettorre per rivedere le tariffe relative alla mensa scolastica. Un incontro seguito alla pretesta della scorsa settimana durante la quale mamme e papà degli oltre novecento alunni delle scuole materne ed elementari della città, hanno contestato gli aumenti sul servizio di refezione scolastica. Aumenti che avrebbero portato da 0,80 centesimi di euro dello scorso anno, a circa 1,50 euro il costo del singolo pasto. Ma il pressing operato in questi giorni ha prodotto gli effetti sperati.

L’amministrazione ha rivisto, infatti, al ribasso le tariffe ed il costo del singolo pasto sarà di 1 euro, anzichè 1,50 euro. Un calcolo proporzionale sul reddito famigliare consentirà di individuare per ogni alunno la tariffa più adeguata. “Il nostro obiettivo – commenta il sindaco Ciro Alabrese – è garantire un servizio di qualità a tutti e con criteri di proporzionalità che rispettino le singole capacità reddituali delle famiglie”. Ma con l’operazione taglia mensa il Comune incasserà 45mila euro in meno che dovrà stornare da altri capitoli di bilancio. In arrivo tra gli argomenti del consiglio comunale c’è, dunque una variazione di bilancio che recuperi i 45mila euro da altri servizi. Una rivisitazione, quella operata dal Comune, che può aprire speranze anche per altri genitori che, in altri Comuni, stanno subendo gli stessi aumenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche