20 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Aprile 2021 alle 20:01:12

Provincia

Chiude l’ufficio postale? Il caso finisce in piazza


MARTINA F. – Ci risiamo. Un altro ufficio postale nel mirino dei tagli. A luglio l’allarme sullo sportello n. 3 di contrada Motolese, ora lo spettro della spending review si sposta sul centro storico. Dalle pagine di facebook (Vox Populi) un cittadino dice di essere venuto a conoscenza della chiusura dell’ufficio postale del centro storico. Pare che la sede verrà trasferita in via Toniolo. Chiede spiegazioni all’amministrazione comunale che, va chiaramente detto, non ha alcuna responsabilità sull’eventuale chiusura e trasferimento trattandosi di un servizio ormai privatizzato quale quello delle Poste Italiane. Ma potrebbe impedirlo. Il caso, stasera, potrebbe finire in piazza.

Alle 18.30 si tiene il forum: “I primi quattro mesi di Governo della città: bilancio, partecipazione e dialogo”. Potrebbe essere l’occasione per chiedere all’amministrazione di mediare con le Poste Italiane per scongiurare quella che appare una perdita che provocherà disagi agli utenti. Sempre dalle pagine di facebook, infatti, qualcuno paventa difficoltà per anziani e file estenuanti. A luglio l’allarme era nato sullo sportello n. 3 a seguito della pubblicazione di un elenco dei 1.156 uffici che Poste Italiane avrebbe indicato come “antieconomici” e quindi destinati a chiudere. In quell’elenco l’ufficio del centro storico non figurava, probabilmente perchè si tratta di un trasferimento e non di una chiusura totale. Ma via Toniolo è in tutt’altra zona della città. “Come faranno i tanti anziani del centro strorico?” domanda in tal caso l’ex consigliere Angioletto Gianfrate che ricorda quanto l’amministrazione negli anni 99/2000 si adoperò per far istituire quello sportello nel centro storico. “Una battaglia – rammenta – che fu condotta dall’allora sindaco Bruno Semeraro. In quegli anni l’attuale sindaco Ancona rivestiva la carica di vice sindaco. Non può consentire ora lo scippo di un servizio importante per il centro. Non si può gravare l’ufficio postale di piazza XX Settembre di tutte le utenze del centro, perchè le file cominciano già dalle 7 del mattino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche