11 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Aprile 2021 alle 08:07:16

Provincia

Non cambia nulla. Ancora troppi i dubbi


TARANTO – Ancora nessuna decisione assunta in maniera ufficiale e tutto resta invariato. Taranto e Brindisi dovrebbero essere accorpate per volontà del Governo (e non per scelta diretta dei rispettivi territori che restano in conflitto sulla dirigenza da dare alla nuova provincia). Bari dovrebbe diventare area metropolitana e Lecce e Foggia resterebbe per conto loro. Questo il disegno che la Regione starebbe per proporre al Governo. La comunicazione dovrà essere effettuata entro il 24 ottobre prossimo. Ma ci sono ancora troppi nodi da sciogliere. Ad Andria il consigliere regionale Marmo invita l’assessore Dentamaro per evitare che la città venga accorpata a Foggia, ma resti con Bari.

Da Manduria il commissario Lombardo invia a Vendola i pareri di partiti e associazioni senza però esprimere alcuna decisione circa la volontà di restare con Taranto o passare con Lecce. Avetrana ha votato a favore della Terra d’Otranto. Ed in valle d’Itria il dibattito è ancora al punto di partenza. I Comuni di Cisternino, Locorotondo, Martina Franca ed Alberobello vogliono restare uniti per dare un nuovo slancio alla valle d’Itria, ma nessuno di loro si è ancora ufficialmente espresso su quale provincia intende abbracciare. Martina Franca dovrebbe rimanere con Taranto anche perchè nel consiglio provinciale monotematico il sindaco Ancora non si è espresso in maniera diversa. L’alternativa sarebbe passare nella città metropolitana di Bari, e quindi perdere lo status di città. E’ impensabile! Quindi non resta che Taranto a cui, però, potrebbe annettersi, insieme a Brindisi, Locorotondo. Il sindaco Scatigna non ha ancora deciso. Aspetta l’incontro con l’assessore Dentamaro fissato per venerdì 12, ma la collaborazione fattiva con il sindaco Ancona lascia intendere che la bilancia pende verso Taranto-Brindis. Anche Fasano potrebbe scegliere la provincia ionico-adriatica. Ma ha scelto la strada del referendum che si terrà la prossima settimana. Dunque, Taranto potrebbe allargarsi e raccogliere una cinquantina di Comuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche